Cittadella, Cancellotti: “Sono un terzino di spinta, il gioco di Venturato perfetto per me”

Cittadella, Cancellotti: “Sono un terzino di spinta, il gioco di Venturato perfetto per me”

di Redazione PadovaSport.TV

Nuovo innesto in difesa per il Cittadella, che ha ufficializzato ieri Tommaso Cancellotti, classe ’92 proveniente dal Brescia dopo un ottimo triennio alla Juve Stabia. «Sono molto contento di essere qui – sono le sue prime parole, raccolte da Il Mattino – È stata una trattativa veloce e appena ho saputo dell’interessamento dei granata non ho esitato ad accettare. So come lavora questa società, fa bene da tanti anni e ti permette di crescere nel miglior modo. Conosco praticamente tutti i miei nuovi compagni, in particolare Camigliano con cui ho giocato a Castellamare di Stabia e mi fa piacere ritrovarlo qui». Il difensore nativo di Gubbio si è soffermato poi sulle sue caratteristiche e sulla sua
formazione giovanile: «Sono un terzino destro che può giocare anche a sinistra, non ho problemi a mettermi a disposizione del mister e dei compagni per dare il mio contributo. Mi piace attaccare, mi ritengo dotato di buona spinta e credo che il gioco che propone Venturato sia perfetto per me. Non nascondo che anche il modo di giocare del Citta abbia influito sulla scelta di venire qui e non vedo l’ora di iniziare. Sono cresciuto nel settore giovanile della Sampdoria e poi ho girato molto, ora sono a Cittadella e ho un entusiasmo pazzesco. Si tratterà di un campionato lungo e faticoso in cui dovremo dosare bene le energie. L’obiettivo personale sarà ovviamente quello di poter avere un minutaggio importante, ma dovrò guadagnarmi ogni minuto con il sudore durante gli allenamenti e la concorrenza gioverà ai risultati di squadra». L’ex Brescia si focalizza già sul match di domenica ad Empoli: «Giocare è sempre bello e spero di farmi trovare pronto già per la coppa con la speranza di aiutare i miei compagni. Da quello che ho visto credo di essere arrivato in un ambiente sano, con ragazzi che mi aiuteranno ad inserirmi prima possibile. Il mio livello di forma è buono, arrivo da un duro ritiro fatto col Brescia e, come i miei compagni, lavorerò per smaltire i carichi di lavoro che in sede di preparazione estiva sono sempre notevoli».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy