Cittadella capolista in fuga, ma Gabrielli frena: “Meglio essere rincorsi che inseguire, ma non abbassiamo la guardia”

Cittadella capolista in fuga, ma Gabrielli frena: “Meglio essere rincorsi che inseguire, ma non abbassiamo la guardia”

Commenta per primo!

Un mese fa, dopo la sconfitta interna con il Sudtirol, in pochi si sarebbero aspettati che il Cittadella potesse arrivare ad avere sette punti di vantaggio, specialmente in così breve tempo e con un Alessandria che pareva lanciata e sempre più col fiato sul collo dei granata. Da lì in poi però la squadra di mister Venturato ha infilato quattro vittorie consecutive che le hanno permesso di guadagnarsi un buon margine di vantaggio anche se, come sottolinea il presidente Andrea Gabrielli al Gazzettino, la strada è ancora lunga: “Certamente in questo momento è meglio avere sette punti in più delle altre che trovarsi dietro a rincorrere, ma non dobbiamo farci distrarre dalla classifica con il rischio di abbassare inconsciamente la guardia: il cammino è ancora lungo e possono cambiare ancora un sacco di cose, anche in testa”. Nessuno che si monti la testa dunque sotto le mura ma l’ambiente che circonda i granata è da sempre favorevole in queste situazioni e il presidente non può nascondere le ambizioni della squadra: “Vogliamo mantenere il primato fino al termine, deve diventare il nostro mantra. Sette punti sono tanti ma me ne basterebbe uno solo l’8 maggio… abbiamo inanellato un bel filotto ma si fa presto a perdere terreno, specie se si mette di traverso la sfortuna. Abbiamo un bel tesoretto, ora sta a noi gestirlo al meglio negli scontri diretti che saranno tutti delle autentiche finali”. Intanto questa domenica è arrivato un aiuto dai “cugini” biancoscudati che hanno battuto la Feralpi e il presidente gongola: “Ho tifato per il Padova, non lo nascondo. Per i nostri colori è stato un bel risultato che va ad aggiungersi a quello positivo dell’Alessandria, a dimostrazione che questo è un girone molto difficile e non puoi dare nulla per scontato, come dice sempre Venturato ogni punto te lo devi guadagnare”. Il Cittadella ora ospiterà nel posticipo di lunedì prossimo il Pavia, gara difficile per cui Venturato spera di recuperare qualche infortunato anche se il presidente è convinto della bontà dell’intera rosa a disposizione: “Stiamo avendo anche infortuni importanti e se raccogliamo comunque vittorie significa che la rosa è di altissimo livello e assolutamente competitiva. A Piacenza per esempio ho visto una squadra dal grande carattere”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy