Cittadella, Cappelletti alza la guardia: “Pronti a qualsiasi evenienza, non ci faremo cogliere di sorpresa”

Cittadella, Cappelletti alza la guardia: “Pronti a qualsiasi evenienza, non ci faremo cogliere di sorpresa”

Commenta per primo!

Domani a Piacenza il tecnico granata Roberto Venturato non potrà contare per infortunio sui difensori centrali Manuel Pascali, che conta di tornare disponibile per il posticipo di lunedì prossimo con il Pavia, e su Alessandro De Leidi che ne avrà per un mesetto. Con Filippo Scaglia al centro della difesa quasi sicuramente giocherà Daniel Cappelletti, che intervistato dal Gazzettino ha dichiarato: “Effettivamente non siamo una delle difese più brillanti del girone, dobbiamo fare in modo di prendere meno gol. In compenso abbiamo l’attacco che va forte. Spesso i gol scaturiscono da errori di disattenzione che si susseguono. Dobbiamo migliorare mettendoci una pezza all’errore di un compagno riuscendo a leggere con maggiore velocità l’azione. Aiutandoci si acquisisce più compattezza”.
Sulle pause di concentrazione, che si sono verificate nelle ultime partite, il difensore nativo di Cantù spiega: “Non siamo riusciti a dare continuità per l’intera partita. Ci stiamo lavorando perchè si tratta di un calo mentale dell’intera squadra. Riusciamo a gestire bene la partita, ma siamo discontinui, la squadra si disunisce e diventa vulnerabile. Ci vuole maggiore attenzione da parte di tutti”. Domani il Cittadella a Piacenza è in emergenza per quanto riguarda il reparto difensivo ma per Cappelletti la cosa non deve essere un alibi: “Abbiamo i giocatori contati, ma siamo consapevoli di essere in grado a sopperire agli infortunati mettendoci ancora di più determinazione in questa fase delicata. Loro sono una squadra che riesce facilmente a cambiare modulo e ritmo durante la partita. Fanno dell’imprevedibilità la loro arma. Noi li abbiamo studiati e ci siamo preparati a qualsiasi evenienza per non incorrere in sorprese, dobbiamo stare concentrati per riuscire ad esprimere al meglio le nostre caratteristiche. Giocando come sappiamo, saremo noi a mettere in difficoltà l’avversario”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy