Cittadella, il presidente Gabrielli: “Serve l’ultimo sforzo ma non è facile. Lunedì mi aspetto ancora più gente allo stadio”

Cittadella, il presidente Gabrielli: “Serve l’ultimo sforzo ma non è facile. Lunedì mi aspetto ancora più gente allo stadio”

Commenta per primo!

Il Cittadella vede il traguardo lì ad un passo, il più lungo e difficile da compiere in molti casi. Andrea Gabrielli, presidente dei granata, mantiene come suo solito un basso profilo e predica calma e serenità nell’affrontare quest’ultimo scorcio di stagione come ha dichiarato intervistato dal Gazzettino: “Sta a noi vincere il campionato, la strada più sicura e diretta è fare affidamento su noi stessi senza aspettare gli altri, mantenendo la giusta dose di cattiveria e concentrazione. Abbiamo visto con la Reggiana quanto poco ci vuole per rimettere in gioco una partita che sembrava chiusa, un paio di errori e vai in tilt. Peccato, mi dispiace, anche noi in panchina dopo il 2-0 ci siamo fatti prendere da troppo entusiasmo. Rispetto a una settimana fa abbiamo comunque fatto un passo in avanti grazie ai risultati delle altre, e manca una partita in meno da giocare”. Quella che è cominciata sarà la settimana più importante della stagione per la squadra di Venturato: giovedì c’è la finale di ritorno di Coppa Italia di Lega Pro contro il Foggia, poi lunedì il matchpoint davanti al proprio pubblico nel posticipo di campionato contro il Pordenone: “È normale che si avverta una certa tensione, ma bisogna rimanere calmi e sereni mentalmente. Non dobbiamo farci prendere dall’ansia, serve l’ultimo sforzo e non è facile, come ha sottolineato Marchetti. Cercheremo di onorare il calcio nel migliore dei modi, anche in Coppa”. Non sarà facile per il Cittadella rimontare il 4-1 dello “Zaccheria” ma il numero uno granata fa capire che la squadra andrà in campo per provare l’impresa: “Abbiamo interpretato la Coppa cercando di gratificare tutti i giocatori della rosa, non vi nascondo che mi piacerebbe vincerla, in casa davanti ai nostri tifosi, per dedicarla a papà Angelo che alla Coppa ci teneva davvero tanto”. Magari attraverso l’aiuto dei tifosi che il presidente si aspetta numerosi nel sostenere la squadra in questo importante e delicato momento della stagione: “La risposta del pubblico con il Bassano è stata davvero buona, mi auguro si possa vedere lo stesso entusiasmo con il Pordenone, anzi: vorrei ancora più gente allo stadio lunedì prossimo, perché l’appuntamento è di quelli che vale l’intera stagione”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy