Cittadella, il presidente Gabrielli sui fischi: “Non capisco le critiche, siamo ai vertici in serie B”

Cittadella, il presidente Gabrielli sui fischi: “Non capisco le critiche, siamo ai vertici in serie B”

“Fischi al Cittadella? Bisogna guardare a quanto è stato fatto sin qui. Credo che sia il momento di fare cerchio attorno alla squadra nella fase più importante del campionato”. E ancora: “Le critiche possono starci, ma credo che avrebbero più senso in altre situazioni. Appena l’anno scorso eravamo in Lega Pro, non dimentichiamolo, adesso siamo ai più alti livelli della Serie B. Capirei i fischi se fossimo fra le ultime tre della classifica, invece siamo in zona playoff e ci siamo nonostante gli infortuni pesanti con cui abbiamo fatto i conti”. Sono le parole del presidente del Cittadella Andrea Gabrielli, a proposito delle dure dichiarazioni del dg Stefano Marchetti e del capitano Manuel Iori in sala stampa dopo la vittoria sul Trapani sui mugugni proveniente dalla Tribuna Est. Il presidente, intervistato da Il Mattino, ammette anche la deludente prestazione della squadra nel primo tempo: “Credo che Venturato abbia fotografato in modo preciso quello che è successo commentando la partita: il fatto che i ragazzi avvertissero la necessità di vincere a tutti i costi li ha bloccati, impedendo loro di esprimersi come sanno. È stato bravo il tecnico, all’intervallo, a farli tornare in campo con la mente più libera”. Sulla reazione di Iori verso il pubblico: “Sul momento non mi ero accorto di quel gesto, l’ho visto solo riguardando le immagini in tivù. Diciamo che Iori è stato molto diretto, in quel momento, ma che la sua è una reazione comprensibile, perché tiene a questa maglia. I ragazzi sono molto sensibili a quanto dicono i tifosi, anche se credo che, comunque, quello fosse lo sfogo di poche persone”. Sugli obiettivi della stagione: “Siamo in questa posizione dall’inizio del campionato, sarebbe davvero un peccato uscire dalle prime otto proprio nella fase finale. Ecco perché la vittoria sul Trapani, per quanto sofferta, è stata fondamentale e va dato atto ai ragazzi di averci creduto sino in fondo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy