Cittadella, Iori torna sul derby: “Penalizzati perchè siamo piccoli”

Cittadella, Iori torna sul derby: “Penalizzati perchè siamo piccoli”

di Redazione PadovaSport.TV

Manuel Iori torna sul derby di sabato. Intervistato da Il Mattino, il capitano granata non ha ancora sbollito la rabbia per l’arbitraggio: “Come al solito, siamo stati penalizzati da alcune decisioni, a partire dal mancato rigore – spiega – che è clamoroso, perché il fallo di mano di Trevisan avviene un metro mezzo dentro l’area, ed è stato sanzionato come una semplice punizione. Poi, siccome noi siamo “solo” il Cittadella e siamo piccoli, tutto passa in secondo piano, ma questo è il quarto o quinto episodio del genere nella stagione. Stiamo andando in una direzione che… meglio che non dica nulla, sennò poi il rischio è quello di prendersi giornate di squalifica. E, se dici semplicemente la verità, vieni preso come quello che si lamenta. In questo caso stiamo parlando di un arbitro che già in passato nei nostri confronti ha fatto cose che non dovrebbero vedersi”.
Il riferimento più immediato è ai due rigori negati nella semifinale playoff con il Frosinone della scorsa stagione. Ma Iori si riferisce anche ad altri arbitraggi: “Con altri direttori di gara ci sono state situazioni simili. Penso alla partita con il Brescia, con il fallo su Finotto ben dentro l’area che diventa, come con il Padova, una punizione dal limite, o a quanto accaduto a La Spezia. Noi andiamo in campo per provare a vincere, ma ogni volta ci sono tre componenti da considerare: noi, l’avversario e l’arbitro. Non chiediamo regali, vogliamo solo che sia fischiato quello che deve essere fischiato”.
Sul derby giocato: “Il pareggio va probabilmente bene ai biancoscudati perché permette loro di rialzarsi dopo alcune sconfitte. Noi, però, non possiamo essere soddisfatti”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy