Cittadella, la gioia di Bartolomei: “Sono partito dall’Eccellenza segnando in tutte le categorie, ora finalmente anche in B”

Cittadella, la gioia di Bartolomei: “Sono partito dall’Eccellenza segnando in tutte le categorie, ora finalmente anche in B”

“La dedica del gol? Alla mia ragazza Pamela e alla famiglia. Non scorderò mai questo gol, perché l’ho realizzato in una partita importantissima, in casa della capolista e perché ci ha permesso di raggiungere un pareggio che vale molto”. La gioia di Paolo Bartolomei del Cittadella è incontenibile. “L’esultanza rabbiosa è dipesa solo dal fatto
che… ero felicissimo – ha spiegato il centrocampista granata, intervistato da Il Mattino – Ho ripensato a tutti i sacrifici fatti per arrivare qui, il gol è stato una sorta di liberazione. Non sapevo nemmeno io cosa fare in quel momento, la mia è stata una corsa spontanea. Sono partito dall’Eccellenza segnando in tutte le categorie in cui ho giocato, ed ecco anche la B. La partita?  Siamo stati bravi a contenere il Frosinone e a ripartire quando potevamo farlo. Fondamentale è stato non disunirci mai, rimanendo sempre compatti. Avremmo potuto anche vincere. Ripenso, in particolare, all’azione creata tra Vido e Schenetti negli ultimi minuti. Ne abbiamo discusso anche in spogliatoio: un difensore ha spinto un po’ Schenetti impedendogli di arrivare puntuale alla deviazione. Poco male, comunque”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy