Cittadella, l’arrivo di Bartolomei spinge De Leidi verso Prato

Cittadella, l’arrivo di Bartolomei spinge De Leidi verso Prato

Chi viene e chi va. Appartiene alla prima categoria Paolo Bartolomei, nome nuovo del centrocampo del Cittadella. Alla seconda s’iscrivono invece Massimiliano Busellato, che ieri si è aggregato alla Salernitana di Sannino, e, quasi certamente, Alessandro De Leidi, destinato al Prato. Ma è bene andare con ordine. LA NEW ENTRY. 81 presenze in Lega Pro, condite da 4 gol e 8 assist, toscano di Lucca, il 21 agosto Bartolomei compirà 27 anni. È’ stato prelevato a titolo definitivo dalla Reggiana, dopo aver giocato per due stagioni nel Pontedera ed essersi concesso una fugace apparizione al Teramo, club retrocesso d’ufficio la scorsa estate perché coinvolto in uno scandalo di partite truccate. Ieri si è presentato sotto le mura già in mattinata, ha pranzato con alcuni dei nuovi compagni e, nel pomeriggio, ha preso parte al primo allenamento agli ordini di Venturato. «Posso giocare da mezzala o mediano basso, in un centrocampo a due o a tre, ma in carriera ho ricoperto pressoché tutti i ruoli nel reparto», si descrive Bartolomei. «Il primo contatto con la società granata c’è stato un mese e mezzo fa, quando ci siamo sentiti con il direttore Marchetti. Al tempo sembrava che l’interessamento non fosse così forte, invece negli ultimi giorni la cosa ha ripreso corpo e io, sinceramente, attendevo con ansia che accadesse, perché la Serie B è un sogno che avevo sin da bambino, in più mi è rimasto l’amaro in bocca dall’anno scorso, quando sono rimasto due mesi a Teramo prima di trasferirmi alla Reggiana. Per me questa è un’occasione importante, che voglio sfruttare. Del Cittadella conosco Arrighini, con cui ho giocato assieme a Pontedera, mentre altri li ho incontrati soltanto da avversari». BYE BYE BUSE. Di fatto, Bartolomei prende il posto di Busellato nella rosa. Già all’inizio del ritiro Massimiliano aveva ammesso al “mattino di Padova” di non vedersi coinvolto nel progetto di Venturato e di essere disponibile a valutare eventuali offerte. Non è arrivata quella che auspicava, dalla Ternana, club che l’aveva accolto nella passata stagione, senza riscattarlo. Sono giunte invece quelle dell’Entella e dei campani, che hanno vinto la concorrenza trovando un accordo per i prossimi tre campionati. La Salernitana ha forzato i tempi nelle ultime ore, anche perché in vista dell’impegno in Coppa Italia di domani con il Benevento si trovava praticamente senza centrocampisti, avendo ceduto Bovo proprio alla Reggiana. I 18 OVER. I conti, però, non tornano ancora. Perché Busellato era una delle due “bandiere” in rosa – oltre a Paolucci -, per cui l’arrivo di Bartolomei, sommato alla sua cessione porta comunque a sforare il tetto dei 18 over tesserabili. Diventa perciò a questo punto scontata la cessione di De Leidi al Prato, pur non ancora formalizzata. Intanto, resta da vedere se sarà convocato per il match di Coppa Italia con la Cremonese, che va in scena domani sera alle 20 al Tombolato. (Da Il Mattino)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy