Cittadella, l’attacco si è inceppato: i numeri della mini-crisi

Cittadella, l’attacco si è inceppato: i numeri della mini-crisi

di Redazione PadovaSport.TV

Iori e colleghi stanno viaggiando in questo periodo con il freno a mano tirato, vantando un bottino di appena quattro punti (vittoria con il Carpi e pari a Crotone) nelle ultime sei gare, caratterizzate da quattro sconfitte di cui le prime due, con Palermo e Verona, immeritate e quelle più recenti, al di là di qualche decisione arbitrale quantomeno dubbia con lo Spezia, che mettono la squadra dietro la lavagna. L’aspetto che merita i maggiori approfondimenti è legato alla difficoltà di andare a rete. Con 23 gol all’attivo, quello del Cittadella è il peggiore attacco tra le formazioni in zona promozione e play off, mentre sul fronte difensivo le cose vanno per il verso giusto dal momento che solo il Palermo (18 reti al passivo), ha fatto meglio dei granata (21) tra le prime otto. Tale componente arriva a risultati ancora più estremi concentrandosi sul cammino esterno dell’undici di Venturato e confrontandosi con tutte le avversarie: peggiore attacco (4 gol) e migliore difesa (9 reti subite) in trasferta di tutta la serie B. Solo quattro le marcature, comunque ben capitalizzate perché hanno permesso di vincere due volte a Carpi e Pescara, naturalmente per 1-0 e pareggiare per 1-1 a Lecce ed Ascoli. In pratica otto punti segnando quattro gol. Il problema si sta però evidenziando in maniera più netta in questo periodo che ha visto il Cittadella andare a segno solo contro il Carpi nei suoi ultimi sei impegni. Prima di quelle tre reti, concentrate nella seconda frazione di gioco, un digiuno durato 351 minuti. (Da Il Gazzettino)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy