Cittadella, Marchetti: “Non ci sono partite facili. Dobbiamo pensare a fare punti, non a gestire il vantaggio”

Cittadella, Marchetti: “Non ci sono partite facili. Dobbiamo pensare a fare punti, non a gestire il vantaggio”

Commenta per primo!

Archiviato il primo round della semifinale di Coppa Italia, tutte le attenzioni in casa Cittadella sono rivolte all’appuntamento in campionato con l’Albinoleffe in programma domani alle 17.30 al Tombolato. Obiettivo dei granata è inanellare l’ottava vittoria consecutiva , con la consapevolezza che però il quasi testa-coda che vede i granata, primi, affrontare i seriani, penultimi, è la classica buccia di banana alla quale bisogna fare doppia attenzione. Ci sarà da sudare insomma, anche alla luce del passo falso dell’andata a Bergamo dove il Citta uscì sconfitto 2-0. Le parole del direttore generale Stefano Marchetti rilasciate al Gazzettino sono eloquenti: “Non ci sono partite facili quando affronti squadre che hanno l’acqua alla gola e che devono fare punti, l’abbiamo visto anche con la Giana Erminio. Sappiamo che con l’Albinoleffe sarà difficile e ci stiamo preparando con grande serenità e determinazione, consapevoli che ogni gara è come una finale con tre punti che possono essere determinanti”. Anche perché dietro il Pordenone non pare avere nessuna intenzione di mollare, nonostante le sette lunghezze di ritardo dai granata: “Non dobbiamo gestire il vantaggio, dobbiamo giocare per fare più punti possibile ed è con questo spirito che bisogna affrontare i prossimi impegni. In questo momento guardo relativamente la classifica, anche se è senz’altro meglio stare davanti e non dietro: in vetta stiamo benissimo e non abbiamo pressioni, fermo restando che tutte le partite ancora da giocare sono dure”. Il direttore generale granata ha poi parole al miele per la squadra imbottita di giovani che ha acciuffato il pareggio con la Spal, dimostrando ancora una volta il carattere che questo gruppo porta con sé: ”Sono molto contento, abbiamo dimostrato che alle spalle c’è anche un futuro che sta crescendo e che fa ben sperare. Non era facile pareggiare con la Spal che ha schierato una squadra importante, ma i ragazzi si sono contrapposti bene dando il massimo e meritano tutti i complimenti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy