Cittadella, Paolucci striglia la squadra: “Dobbiamo allenare la voglia di vincere”. Salvi: “Reagiremo subito, con umiltà”

Cittadella, Paolucci striglia la squadra: “Dobbiamo allenare la voglia di vincere”. Salvi: “Reagiremo subito, con umiltà”

Commenta per primo!

Continuano le recriminazioni per la battuta d’arresto casalinga subita dal Cittadella sabato contro il Sudtirol. Dopo l’allenatore e il dg Marchetti è il turno di Andrea Paolucci, uno dei senatori del gruppo, suonare la sveglia in casa granata: “Non è la prima volta che a livello mentale caliamo nella ripresa. Questa discontinuità non deve esistere, è un aspetto che va assolutamente migliorato. In amichevoli e negli allenamenti dobbiamo allenare la voglia di vincere”. Il centrocampista granata è consapevole dell’occasione che il Cittadella si è fatto sfuggire con gli altoatesini ma come dichiara al Gazzettino è ora di guardare avanti: “Contro il Sudtirol non siamo riusciti a mettere in pratica ciò che volevamo fare. Dobbiamo ripartire da qui, confrontarci per capire il perché e sono sicuro potremo tornare a vincere da subito, come abbiamo già dimostrato di saper fare altre volte”. Gli fa eco Alessandro Salvi, autore del fallo da rigore che a cinque minuti dalla fine ha permesso al Sudtirol di segnare il gol partita e costretto il difensore granata all’espulsione che gli costerà la squalifica: “Nel primo tempo abbiamo fatto bene, poi nella ripresa il gol a freddo deve averci condizionati, anche perché in campo eravamo gli stessi della prima frazione. Le cause non sono semplici da individuare, credo sia stata una cosa mentale ma reagiremo in fretta lavorando sodo e bene perché la squadra è umile e consapevole dei propri mezzi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy