Cittadella-Pisa, Chiaretti deve dare ancora forfait: “Mi dispiace, speravo di esserci in un momento così particolare”

Cittadella-Pisa, Chiaretti deve dare ancora forfait: “Mi dispiace, speravo di esserci in un momento così particolare”

Il brasiliano non sarà disponibile per la gara casalinga contro i toscani di Gattuso, colpa di uno stiramento al bicipite femorale

Commenta per primo!

La novità per il Cittadella non è delle migliori perchè il tecnico Venturato anche sabato con il Pisa dovrà fare a meno di Lucas Chiaretti. Il fantasista brasiliano, infatti, non è completamente guarito dallo stiramento al bicipite femorale della coscia sinistra, ma è convinto che i compagni sapranno reagire e ritrovare i risultati che sono mancati nelle ultime tre gare. «Mi dispiace molto – sostiene – perchè contavo di esserci, è un momento particolare dove c’è bisogno di tutti. Non è però il caso di rischiare una ricaduta, per cui abbiamo deciso di procedere con prudenza. Conto la settimana prossima di essere pienamente recuperato per il derby con il Vicenza». Come sopperire alla sua assenza in una partita delicata come la prossima contro la squadra di Gennaro Gattuso, è presto detto: «Bisogna non commettere gli errori che ci sono stati nelle ultime partite. Sono convinto che i miei compagni ci riusciranno con più concentrazione e attenzione. La strada è quella di allenarsi lavorando al massimo a tutti i livelli per migliorare il gioco collettivo». Le difficoltà trovate dal Cittadella nelle ultime partite non dipendono, secondo Chiaretti, dalla mancanza della sua fantasia, che rende il gioco granata meno prevedibile. «Può capitare che la giocata del singolo faccia la differenza, ma è sempre il collettivo che mette in condizione il singolo di esprimersi al meglio esaltandone le qualità. Io non c’ero, ad esempio,quando il Cittadella ha vinto ad Avellino. Sono convinto che, seguendo le indicazioni dell’allenatore, la compattezza del nostro gruppo possa farcela anche con il Pisa. Per noi deve essere la partita della svolta davanti al nostro pubblico, anche se non sarà facile perchè è una partita importante per entrambe le squadre. Noi dobbiamo essere concreti nello sfruttare gli errori dell’avversario ed essere bravi a non commetterne». Oltre a Chiaretti, non sono ancora pronti Pascali e Kouamè, che stanno allenandosi sempre più con il gruppo. (Da Il Gazzettino)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy