Coralli pronto a dare una mano: “Siamo in tanti davanti, ma è un bene. Ora arriva il difficile”

Coralli pronto a dare una mano: “Siamo in tanti davanti, ma è un bene. Ora arriva il difficile”

Commenta per primo!

Fu un gol di Claudio Coralli a Pavia nella partita di andata a permettere al Cittadella di vincere per 2-1 e conquistare tre punti importantissimi. È finora l’unico gol in campionato per il bomber di Borgo San Lorenzo, che nel 2016 non è ancora sceso in campo come spiega al Gazzettino: “Ho avuto la febbre nelle due partite al Tombolato con la Pro Patria e il Renate, per il resto nel 2016 sono rimasto in panchina. Ci sono ancora tredici partite e non vedo l’ora di essere chiamato per dare una mano alla squadra. A Pavia in questo campionato ho messo a segno l’unico mio gol, ma spero di realizzarne qualche altro di pesante. È stato un tocco di punta, mi sono allungato e ci sono arrivato di rapina. Ho avuto altre occasioni da gol nelle partite successive, ma ho commesso degli errori. Con il Mantova non mi è stato convalidato un gol che era regolare, un peccato perchè è costato due punti alla squadra”. Con l’arrivo nel mercato di gennaio di Emiliano Bonazzoli il tecnico granata ha ora un ampio parco attaccanti, oltre a Litteri ci sono difatti anche Bizzotto e Jallow, ma Coralli è ottimista: “Siamo in tanti davanti, ma è un bene per la squadra quando l’allenatore può scegliere. Abbiamo caratteristiche diverse per cui ci completiamo a vicenda. Io sono soprattutto un uomo d’area e sfrutto la mia esperienza e il fiuto del gol facendomi trovare al posto giusto”. Quest’anno per lui sta andando meglio in Coppa Italia, dove ha già messo a segno sei gol risultando determinante per il passaggio del turno. Nei quarti arriverà al Tombolato la Cremonese, che mercoledì ha eliminato l’Alessandria (2-1). La partita si disputerà probabilmente mercoledì 24 febbraio. Continua l’attaccante fiorentino: “Nelle passate edizioni avevo segnato un solo gol in Coppa con la maglia del Cittadella. Va ad annate e quest’anno ho avuto più spazio, che ho sfruttato”. Sul posticipo di lunedì con il Pavia, Coralli conclude: “Abbiamo fatto bene nelle precedenti partite, mentre con le stesse squadre nell’andata avevamo lasciato dei punti. Adesso però inizia la prova del nove con due squadre che sono in salute come il Pavia e il Padova, guai se abbassiamo la guardia”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy