Il Cittadella si gode Jallow: “Avevo i crampi ma non ho mollato”. Capitan Iori: “Derby partita a sé ma siamo consapevoli dei nostri mezzi”

Il Cittadella si gode Jallow: “Avevo i crampi ma non ho mollato”. Capitan Iori: “Derby partita a sé ma siamo consapevoli dei nostri mezzi”

Commenta per primo!

In casa Cittadella non si è ancora spento l’entusiasmo per la grande vittoria in rimonta di lunedì sera con il Pavia. Lamine Jallow e Manuel Iori sono stati i protagonisti dell’incontro del “Tombolato” e grazie alle loro reti, segnate e procurate, hanno permesso ai granata di portare a casa tre punti d’oro. Il giocatore del Gambia dopo aver siglato il primo pareggio con un gran gol e dopo aver provocato l’autorete del 2-2 è uscito sfinito per i crampi come ha dichiarato al Gazzettino: “Sul primo gol avevo tanta rabbia perché eravamo appena andati in svantaggio. Sono riuscito a entrare in area e ho calciato forte in diagonale. Nella seconda rete avevo già i primi sintomi dei crampi ma quando Schenetti mi ha dato la palla in fascia non ho pensato ad altro superando il difensore nell’uno contro uno e mettendo la palla in mezzo dove nel contrasto tra Litteri e il difensore poi è finita in rete”. Il Cittadella si gode dunque bomber Jallow, alla seconda rete consecutiva e alla terza stagionale, ma a far esplodere i tifosi granata è stato capitan Iori con un gol importante quanto contestato nel finale. Il centrocampista granata è felice per i tre punti però ha già spostato l’attenzione alla prossima gara, tra l’altro non proprio una sfida come le altre, specie per uno come lui: “Il derby è una gara diversa da tutte. La sentiamo tutti, i tifosi in particolare, ma noi dobbiamo pensare solo al nostro programma per prepararla nel modo migliore. Incontreremo un grande avversario che ci metterà in difficoltà ma noi siamo consapevoli dei nostri mezzi e se cureremo bene i dettagli possiamo fare nostra la posta in palio”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy