Iori e i nemici invisibili: “Meritiamo rispetto, qualcuno ha la memoria corta”

Iori e i nemici invisibili: “Meritiamo rispetto, qualcuno ha la memoria corta”

Commenta per primo!

Manuel Iori, capitano del Cittadella, torna sulla sconfitta contro la Spal, intervistato da Il Mattino: “Contro la Spal abbiamo incontrato delle difficoltà a trovare spazi perché si è chiusa dall’inizio alla fine, mantenendo 11 giocatori dietro la linea della palla. Il gol incassato su calcio piazzato le ha messo la gara in discesa, penalizzandoci. Peccato, perché dopo aver raggiunto il pareggio abbiamo commesso un altro errore, subendo una ripartenza e incassando il 2-1”. Poi una puntualizzazione, anche se non è ben chiaro il destinatario: “Tengo a dire è che non credo che questa squadra debba essere giudicata per due incontri persi, mi pare che qualcuno abbia la memoria corta. Il mio è un ragionamento generale. Questa squadra merita rispetto per quanto fatto e va giudicata per tutto il suo cammino”. Sulla classifica:  “La convinzione di poter stare in alto c’è. E a tutte le partite che abbiamo perso è legato un certo rammarico proprio perché abbiamo la sensazione di aver buttato via punti. Poi il discorso non cambia: l’obiettivo è portare a casa la salvezza, ma vero è che, quando sei lì in alto, ci sta che provi a continuare a vincere”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy