La folle corsa di Loseto e le minacce di Altinier: quando la tensione offusca il cervello

La folle corsa di Loseto e le minacce di Altinier: quando la tensione offusca il cervello

di Redazione PadovaSport.TV

Tempo di play-off, sale la tensione per il gran finale di stagione. Anche troppo in certi casi, come abbiamo visto ieri sera. Reggiana-Siena: Altinier è stato oggi squalificato dal Giudice Sportivo di Serie C per otto giornate “perché al termine della gara avvicinava l’arbitro protestando con veemenza e, rivolgendogli reiterate e gravi frasi offensive, lo minacciava di morte”. Non che il suo presidente, Mike Piazza, abbia cercato di smorzare i toni nel post-partita (riferiamo a parte). Anzi, tutt’altro. Il peggio però lo ha dato proprio l’ex attaccante del Padova, senza freni e senza ritegno. Qualche ora prima scene simili in Cittadella-Bari. L’immagine più brutta è quella goffa corsa del team manager del Bari Giovanni Loseto verso la panchina del Cittadella, con il solo intento di passare dalle parole (tante durante la partita) ai fatti, ovvero alzare le mani per dare sfogo agli istinti più bassi. Tanto sbracata quella reazione, tanto fuori luogo e lontana dall’idea di sport che tutti dovrebbero avere, che gli stessi giocatori del Bari lo hanno rimproverato, anche strattonandolo vigorosamente e allontanandolo dal parapiglia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy