Lega Serie B, quinto giro per trovare il presidente

Lega Serie B, quinto giro per trovare il presidente

di Redazione PadovaSport.TV

Andrà in scena oggi il quinto tentativo della Lega Serie B di dotarsi di un presidente che succeda ad Andrea Abodi. Un tentativo (fissato a partire da mezzogiorno) che però, come i precedenti, potrebbe naufragare. Servono 15 società registrate sulle 22 per aprire i lavori. E fino a ieri in tarda serata la panoramica del gruppone appariva spaccata in due.
BOTTA E RISPOSTA Una frattura acuita dalle parole di Daniele Sebastiani, presidente del Pescara vicino alle idee di Claudio Lotito, nonostante l’intervento saggio di Antonio Gozzi, patron dell’Entella. «Non sono bastate quattro assemblee andate a vuoto – ha dichiarato Sebastiani a nome di un gruppo di presidenti – a convincere i sostenitori di Andrea Corradino a rinunciare a una candidatura che viene considerata non adeguata e divisiva. Per uscire dallo stallo si deve eleggere dell’attuale presidente facente funzione Ezio Simonelli, Presidente del Collegio dei Revisori anche della Lega A, che nella suo ruolo, garantisce equilibrio, competenza e terzietà». Gozzi ha risposto poche ore dopo a rappresentanza del gruppo di club che da sempre lavora per l’unità della categoria. «La scelta di Corradino è nata come una candidatura istituzionale e raccoglie una larga maggioranza di consensi. Spero di non trovarmi di nuovo di fronte ad assenze strumentali». Se oggi non ci sarà la fumata bianca, toccherà al commissario (Sibilia?), soluzione sgradita a Malagò e Tavecchio. Simonelli non ha avanzato alcuna candidatura o inviato alcun programma ai presidenti (come fece 4 anni fa per la A): qui non esistono le condizioni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy