L’equazione (illogica) di Pedullà: “Cittadella primo? Campionato scadente”

L’equazione (illogica) di Pedullà: “Cittadella primo? Campionato scadente”

Commenta per primo!

Vi riportiamo l’intervento del giornalista Alfredo Pedullà, sull’avvio di campionato di serie B. Poche idee e confuse, sostiene Pedullà portando a sostegno della sua tesi il Cittadella primo in classifica.

Sei giornate di Serie B per memorizzare una cosa: il livello è sotto il cinque, voti bassi in generale e la speranza che cambi qualcosa. Dovremmo andare oltre: mancano le idee, poche partite interessanti, troppa improvvisazione e meccanismi difensivi in certi casi imbarazzanti. A proposito: sotto quest’aspetto Gattuso ha dato una lezione a tutti con il suo Pisa organizzato al centimetro. Ma il nostro discorso è differente: ci sono organici abbastanza buoni che i rispettivi allenatori non riescono a far rendere. Ci sono equivoci di fondo, siamo sicuri che Galabinov sia l’attaccante ideale per le idee che ha in mente Boscaglia a Novara? Insomma, molto spesso le partite sono da sbadiglio, le novità vere e allettanti per il momento non ci sono. Certo, si potrebbe parlare del Benevento o del Verona che ha un organico super, oppure del Carpi che in qualche modo si ritroverà. Ma il nostro è un discorso più ad ampio raggio: cinque vittorie su cinque dell’ottimo Cittadella sono bastate e avanzate per capire che questo è un campionato senza sale e pepe. Idee poche, confuse, soprattutto banali. Mai visto, almeno negli ultimi 15 anni. La speranza è che la musica cambi, molto in fretta.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy