Sala stampa Cittadella-Latina, Venturato: “Abbiamo dato un segnale importante al campionato”. Kouame: “Che gol, dopo chiamo mia mamma per dirglielo”

Sala stampa Cittadella-Latina, Venturato: “Abbiamo dato un segnale importante al campionato”. Kouame: “Che gol, dopo chiamo mia mamma per dirglielo”

Commenta per primo!

A breve le dichiarazioni dalla sala stampa al termine di Cittadella-Latina.

Arrivano anche buone news su Boakye: l’attaccante del Latina, infortunatosi nel primo tempo, è sotto osservazione ma si è ripreso, ha un trauma cranico. Nelle prossime ore si capirà meglio l’entità del trauma, per ora rimane all’Ospedale di Cittadella.

Venturato: I tre cambi a venti minuti dalla fine? Scelta ponderata, visti gli impegni ravvicinati. Potevamo chiuderla prima? Credo che c’è da fare un plauso per la prestazione, ma dobbiamo stare attenti a non lasciare troppo aperta la partita per così tanti minuti. Abbiamo preso due tiri in porta di Corvia, uno era il gol, l’altro il palo. Siamo ancora secondi in classifica, abbiamo dato un segnale importante a questo campionato. Pasa? E’ un giocatore di grandi qualità, dal punto di vista tecnico ha capacità da categoria superiore. Oggi ha avuto anche quella cattiveria da difensore centrale, un passo avanti. Gli attaccanti segnano tutti? I ragazzi sanno che ci sono tante partite, Strizzolo oggi veniva da un problemino al tendine rotuleo, gli altri tre attaccanti hanno fatto una grande partita.

Gabrielli A.: E’ stata una grande prestazione, di fronte al nostro pubblico che finalmente è tornato a vedere una vittoria. Potevamo anche chiuderla prima.

Vivarini (all. Latina): Abbiamo preparato la partita per giocarcela a viso aperto, loro hanno fatto un gran lavoro di pressing e raddoppio, complimenti al Cittadella. Abbiamo preso un palo e fatto un gol nel finale, ma la partita noi dovevamo renderla più equilibrata soprattutto a centrocampo.

Kouame: Sono davvero contento per il gol, adesso chiamo subito mia mamma per raccontarglielo. Non torno a casa mia in Costa d’Avorio da tre anni. L’esultanza? E’ un omaggio a Pogba, che esultò così dopo un gol.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy