Musso (pres. Mantova): “Speriamo che il Cittadella non sia in serata, troppa differenza tecnica”

Musso (pres. Mantova): “Speriamo che il Cittadella non sia in serata, troppa differenza tecnica”

Il numero uno dei virgiliani è intervenuto ieri sera a Lunedì Granata

Prossima tappa del cammino del Cittadella, ormai a un passo dalla B, è Mantova (giovedì alle 18). Ieri sera, durante la trasmissione Lunedì Granata, il presidente dei virgiliani Sandro Musso ha parlato della sfida alla capolista: “Non siamo tra le migliori rose della Lega Pro, tutt’altro, ma qualcosa di più potevamo fare – ha detto il patron dei biancorossi terz’ultimi in classifica a 23 punti – Mantova è una città importante per il calcio, che lo vive da vicino. Da anni aspetta il ritorno in dimensioni più consone alla sua storia”. Musso ha ridimensionato poi le polemiche post Mantova-Bassano: “Devo dire che a caldo pensavo avessimo subito torti, invece riguardando le azioni è evidente che non abbiamo certo perso per errori arbitrali. Nel calcio si è sempre un po’ troppo di parte nelle valutazioni”. Sul Cittadella: “E’ una gran squadra, il Mantova invece è in seria difficoltà. Il nuovo allenatore (Prina, ndr) l’ha definita una Punto che non può diventare una Bmw. Sull’aspetto tecnico e qualitativo parliamo di squadre molto diverse. Speriamo di non trovare il Cittadella in una delle sue migliori serate. Le cessioni di Momentè e Dalla Bona? Il primo mi piaceva molto, ha grandi potenzialità ma non si è integrato bene nel gruppo. Anche Dalla Bona non è riuscito a esprimersi al meglio”.
Guarda la puntata di ieri di Lunedì Granata:

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy