Palermo-Cittadella, Pasa: “A Tedino devo molto, è stato il primo a credere in me dopo l’esperienza all’Inter”

Palermo-Cittadella, Pasa: “A Tedino devo molto, è stato il primo a credere in me dopo l’esperienza all’Inter”

di Redazione PadovaSport.TV

«A Tedino devo sicuramente molto, è stato il primo, dopo la mia uscita dal settore giovanile dell’Inter, a credere in me e a darmi grande fiducia. Conservo un ottimo ricordo sia dal punto di vista calcistico che umano». Queste le parole di Simone Pasa, sulla sfida che attende il Cittadella alla Favorita di Palermo. Che allenatore è Tedino? «Un tecnico capace di far giocare bene le proprie squadre, ma non solo. Io arrivai a Pordenone con voglia di rilancio e pian piano si creò un grande spirito di gruppo. Riuscivamo ad imporre il nostro gioco ma allo stesso tempo ad essere concreti. E non è facile, visto che era una squadra molto giovane. Eravamo partiti per salvarci e invece abbiamo sfiorato l’impresa. Sarò contento di rivederlo». E magari di dargli un dispiacere, visto che una vittoria vi servirebbe. «Sarebbe il massimo. Il Palermo è fortissimo, ma non avremo timori. Rispetto allo scorso anno siamo migliorati in trasferta e lo dicono sia alcuni risultati di prestigio come le vittorie a Empoli e Pescara, sia alcuni dati statistici». Come avete reagito alla sconfitta con il Parma? «È stata una bella batosta, perché credevamo di poter raccogliere i tre punti. Non dobbiamo disperarci né appellarci alla sfortuna. Abbiamo commesso degli errori, dobbiamo ritrovare certi meccanismi per dare più continuità alla stagione».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy