Pascali cambia maglia: “Basta Cittadella, firmerò con il Rezzato”

Pascali cambia maglia: “Basta Cittadella, firmerò con il Rezzato”

Foto

La proposta gli è arrivata: rinnovo per un’altra stagione. Non al minimo sindacale, ma comunque a una cifra più bassa rispetto a quella percepita nella scorsa stagione, in più con la prospettiva di un futuro ruolo di raccordo tra giocatori e staff. Manuel Pascali, però, non accetterà questa soluzione, che il direttore generale del Cittadella Stefano Marchetti ha potuto presentargli dopo l’allargamento della lista dei giovani agli under 23, modifica nel regolamento di Lega che ha liberato due ulteriori posti nella rosa granata. «Sono costretto a rifiutare perché è un vicolo cieco», la riposta del difensore centrale milanese, arrivato sotto le mura due stagioni fa dopo l’esperienza al Kilmarnock, nel campionato scozzese, con cui ha conquistato anche una supercoppa nazionale. «Non penso che al Cittadella mi reputino ancora utile, se non come uomo di spogliatoio, e a me questo ruolo non va perché penso di poter dire ancora la mia in campo. Tornato in Italia dalla Scozia pensavo di riavvicinarmi subito a casa, ma per il Citta avevo fatto questo sacrificio. Mi riavvicinerò adesso. È la cosa giusta da fare e martedì chiuderò la trattativa». Margini di ripensamento, per il quasi trentaseienne “Paska” non sembrano esserci. La destinazione è il Rezzato, matricola bresciana neopromossa in Serie D ma con molte ambizioni, come attesta il recente ingaggio di Caridi dal Mantova. Sono due passi indietro, per quanto riguarda la categoria, ma la proposta economica è importante e, appunto, il giocatore si riavvicinerebbe alla sua Milano. «Non credo cambieranno le cose nelle prossime 48 ore. Mi spiace anche di dover rifiutare l’offerta dell’ultimo momento giunta dal Cosenza, che mi allettava parecchio, perché mi ha fatto davvero un’ottima impressione, con allenatore e direttore sportivo molto onesti e preparati. E, come sapete, c’era anche una proposta della Sambenedettese». Si consuma così un divorzio nell’aria dall’arrivo in rosa di un altro difensore centrale, Camigliano, e ancora più scontato nel momento in cui il Cittadella non ha fatto valere l’opzione per il rinnovo del contratto del giocatore, scaduto lo scorso 30 giugno. Le decisioni prese dall’Assemblea di Lega della Serie B di martedì scorso hanno riaperto un potenziale spiraglio, che avrebbe fatto particolarmente contenti i tifosi del gruppo facebook “Io sto con Pascali” e quelli che hanno lanciato una sorta di petizione per la sua permanenza nel gruppo “Citta nel Cuore”, ma questo spiraglio si è subito richiuso.Sempre a proposito di addii di giocatori che hanno scritto una pagina importante a Cittadella, è arrivata anche la scontata ufficialità dell’ingaggio di Andrea Paolucci da parte della Ternana: il centrocampista abruzzese si è legato al club umbro sino al 30 giugno
2019. (Da Il Mattino)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy