Pro Vercelli-Cittadella, difficile il ritorno in campo di Strizzolo

Pro Vercelli-Cittadella, difficile il ritorno in campo di Strizzolo

di Redazione PadovaSport.TV

Litteri sì, Strizzolo nì. In vista dell’ultimo impegno del 2017, giovedì prossimo a Vercelli, il Cittadella potrebbe recuperare entrambi i suoi centravanti. Ieri pomeriggio il primo è tornato ad allenarsi assieme ai compagni, dopo che l’influenza l’aveva messo a letto, facendogli saltare la partita con il Carpi di giovedì. Il secondo ha lavorato in gruppo e, come spiega il responsabile sanitario granata Ilario Candido, «da un punto di vista medico è recuperato, a questo punto tocca esclusivamente al tecnico valutare se impiegarlo o no». Strizzolo si è procurato una lesione all’adduttore sinistro un mese fa, nel corso dell’incontro con la Salernitana, quando fu costretto a lasciare il campo dopo appena un quarto d’ora di gioco. Già da alcuni giorni lavora assieme ai compagni, «ma», riprende il dottor Candido, «occorre considerare anche quali saranno le condizioni in cui si giocherà il match del “Piola”. A riguardo, il fatto che il manto sia sintetico e che la gara sia in programma in notturna, con il freddo che si farà sentire, non aiuta». A quattro giorni dalla trasferta di Vercelli è già possibile abbozzare la formazione che scenderà in campo. Difficilmente Venturato toccherà la linea difensiva, con l’unico ballottaggio possibile tra Benedetti e Pezzi (e, nel caso avesse la meglio quest’ultimo, Salvi potrebbe spostarsi a sinistra). A centrocampo mancherà lo squalificato Schenetti, ma rientrerà Iori dopo un turno di stop: la soluzione più ovvia prevede che Bartolomei, in condizioni atletiche straripanti, lasci al capitano la cabina di regia per spostarsi a destra, con Pasa dall’altro lato. Chiaretti, che poi tornerà in Brasile per qualche giorno di vacanza, agirà sulla trequarti, mentre in attacco a questo punto è scontato il rientro di Litteri, che sarà affiancato da Kouamé. (Da Il Mattino)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy