Sala stampa Cittadella-Alto Adige, quanta delusione tra i granata. Venturato: “Abbiamo colpe tutti, io in primis”. Lora: “Due sconfitte in casa sono già troppe”

Sala stampa Cittadella-Alto Adige, quanta delusione tra i granata. Venturato: “Abbiamo colpe tutti, io in primis”. Lora: “Due sconfitte in casa sono già troppe”

Commenta per primo!

In sala stampa, al termine di Cittadella-Alto Adige regna lo sconforto, basta guardare la faccia di Pippo Lora, o sentire il tono di voce di Roberto Venturato. Questa sconfitta fa male, per come è maturata, per certi errori evitabilissimi.
Così il tecnico granata: “Abbiamo avuto l’atteggiamento corretto nel primo tempo per affrontare una squadra forte come l’Alto Adige, abbiamo rischiato poco e fatto gol subito, si poteva essere più cattivi invece di cercare solo la gestione della palla. Nel secondo tempo siamo partiti e dopo 30-40 secondi abbiamo subito un goal perdendo una palla banale che ha condizionato l’atteggiamento. Questo episodio ci ha condizionati negativamente e ha portato ad un calo, al contrario il Sudtirol è riuscito ad avere un atteggiamento propositivo. Colpe? Ne abbiamo tutti, in primis mi assumo io ogni responsabilità, ora dobbiamo mantenere equilibrio ed essere propositivi. Gli assenti? No, credo che sia mancato l’atteggiamento della testa dal ritorno dalle vacanze, De Leidi aveva fatto bene a Cremona. Bonazzoli titolare? E’ stata una scelta tecnica, è un giocatore svelto ed in grado di giocare su un campo pesante come quello di oggi”.
Filippo Lora: “Sul gol mancato? Ho provato ad anticipare la palla per evitare che corresse via, mi sono lanciato con il corpo indietro e la palla è finita alta. Ora ci sono da prendere le giuste precauzioni e lavorare in settimana, due sconfitte in casa sono già troppe per noi”. Queste le parole di Daniele Cappelletti, oggi centrale insieme a De Leidi: “Abbiamo preso gol dopo 40 secondi, non perchè eravamo rilassati, negli spogliatori ci eravamo detti di rientrare in campo come nel primo tempo invece abbiamo fatto l’esatto opposto. Abbiamo gente acciaccata, e siamo dovuti passare ad un 3-5-2 in corsa, che non avevamo mai provato e sappiamo come è andata a finire. La mia prestazione come centrale? Fino a fine primo tempo ero contento per come abbiamo tenuto il campo e per come stavo lavorando con De Leidi e per come stava tenend la squadra, è un peccato aver iniziato male il secondo tempo, entrambi i goal sono arrivati entrambi dalla mia parte ed il mio rammarico è quello di non essere stato cattivo come magari dovevo essere”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy