Vigilia Pescara-Cittadella, Venturato: “Dovremo essere bravi ad usare le nostre armi per metterli in difficoltà”

Vigilia Pescara-Cittadella, Venturato: “Dovremo essere bravi ad usare le nostre armi per metterli in difficoltà”

Commenta per primo!

Ecco le parole di Venturato alla vigilia di Pescara-Cittadella che si giocherà domani alle ore 12.30. “Domani non ci saranno Lora, Scaglia, Iunco più i quattro ragazzi che saranno con la Primavera. Mancherà anche Pezzi, che ha avuto un piccolo problema muscolare nella rifinitura. Scaglia sta lavorando senza grossi problemi, ora per lui si tratta di trovare la condizione e gli automatismi in campo. Però siamo vicini al rientro. Iunco ha avuto un problema personale, si è allenato poco e quindi non ci sarà domani. Passando al Pescara, Zeman in tutta la sua carriera ha dimostrato abilità nel guidare squadre dal calcio propositivo e ottenendo anche risultati molto positivi. È un allenatore che ha fatto una grande carriera, e personalmente ho una grande stima per lui. Parlando della partita, noi non cambiamo il nostro modo di stare in campo, sarà un match tra due squadre che proveranno a giocare a calcio. Dobbiamo mantenere la nostra identità, cercando di migliorare la prestazione fatta settimana scorsa contro l’Entella. Dobbiamo avere sempre l’obiettivo di crescere e migliorare. Bisogna rimanere umili, e sapere che possiamo migliorare in molte situazioni durante una partita. Loro sono una squadra che è scesa dalla Serie A, con giocatori molto  importanti per la categoria . Non sarà facile, questo è certo, ma dobbiamo puntare a fare quel qualcosa in più e avere la consapevolezza dei nostri mezzi. Loro nelle ultime due partite hanno dimostrato tutta le loro abilità e la loro concretezza e sono sulla strada giusta per arrivare a certe prestazioni e a giocarsi la Serie A. Noi siamo consapevoli della forza dell’avversario, dovremo essere bravi ad usare le nostre armi per metterli in difficoltà. L’orario della partita sarà inusuale, ma è una cosa a cui dobbiamo abituarci. Sarà inusuale per noi, ma anche per loro“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy