Rottura totale tra il Cittadella e Di Roberto. Marchetti: “Mercenario se non accetta”, il procuratore risponde

Rottura totale tra il Cittadella e Di Roberto. Marchetti: “Mercenario se non accetta”, il procuratore risponde

Commenta per primo!

È rottura totale tra il Cittadella e Nunzio Di Roberto. Ieri il procuratore del giocatore, Mario Giuffredi, ha risposto per le rime alle dichiarazioni del dg granata Stefano Marchetti, che aveva definito il napoletano «mercenario» per non aver accettato la proposta di rinnovo del contratto. «Stimo molto Stefano Marchetti, che conosco da dieci anni ma sono profondamente deluso dal suo comportamento poco professionale nei confronti del mio assistito, che non è assolutamente un calciatore desideroso di andare via», ha detto Giuffredi. «Non mi sembra corretto etichettarlo come un mercenario. Certamente sarà addio fra Nunzio e il club. Da Marchetti è arrivata una proposta di rinnovo triennale, ma alle stesse cifre che il ragazzo percepisce. Non è giunta alcuna offerta importante come fatto trapelare dal dirigente. Tengo a precisare come ad oggi non sia stato trovato alcun accordo con altri club. Dovesse restare fino a giugno, è evidente come dall’1 febbraio si potrà guardare intorno per la prossima stagione. In quel caso ci muoveremo per trovare un’alternativa. Dopo quattro anni il ciclo di Di Roberto a Cittadella è concluso. Non è una questione economica come si allude, bensì di progetti tecnici». «A questo punto visti gli attacchi ricevuti dal club e le dichiarazioni di Marchetti, sarò inflessibile anche per mio volere nel portare Di Roberto a scadenza di contratto», chiude il procuratore del napoletano. «Mi auguro che la situazione si ricomponga», commenta invece il dg granata Stefano Marchetti. «Ho incontrato Di Roberto in sede lunedì sera», ha continuato. «Gli ho detto in faccia quello che pensavo. Ho spiegato al ragazzo che cercherò di tutelare gli interessi del Cittadella. Di Roberto sa che sarà ceduto se ne avremo convenienza (lo scambio con Bjelanovic del Varese è un’ipotesi concreta), altrimenti resterà qui con il rischio di stare sei mesi in tribuna, perché io sto già facendo le mie valutazionié. Il dg starebbe già pensando al sostituto. Potrebbe essere Juan Surraco del Modena. «Per ora non c’è niente di concreto, poi si vedrà». Si avvicina intanto Mino Iunco. «Sono in contatto con il Trapani», ha svelato il dg. «Stiamo dialogando, ma bisogna avere pazienza». Oggi il Cittadella affronterà in amichevole al Tombolato la Thermal Abano Teolo (ore 15). Non ci saranno i nazionali Under 20 Di Gennaro, Pecorini e Busellato, oltre agli acciaccati Di Donato, Alborno e Di Roberto. Una curiosità: tra allenamento e seduta tecnica in sala stampa i giocatori sono messi sotto torchio da mister Foscarini per quasi cinque ore, dalle 15 fino alle 19.30. Sabato mattina alle 11 torna anche la Primavera di Gigi Capuzzo che sul sintetico del Tombolato affronta il Cagliari.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy