Sala stampa Cittadella-Vicenza, Foscarini: “Compromessa la classifica, ora si fa dura”

Sala stampa Cittadella-Vicenza, Foscarini: “Compromessa la classifica, ora si fa dura”

Le voci dei protagonisti al termine di Cittadella-Vicenza.

Foscarini (all. Cittadella): La squadra mi è piaciuta nel primo tempo, la perplessità viene dall’atteggiamento del secondo tempo. Troppo piccolo il Cittadella, più che grande Vicenza. Da capire perché di questa partita. La coppia di difensori centrali sanno fare molto di più, non sono stati brillantissimi. Stasera abbiamo compromesso la classifica, doveva essere una tappa importante. Ora sarà dura. Problemi fisici? Ci ho pensato, anche con i miei collaboratori. La squadra non si alzava più dopo 5 minuti dal secondo tempo. Ho visto una squadra rassegnata. Squalificati? Problemi ne avremo, ma dobbiamo capire prima le cause di questa flessione, perché di solito ero contento delle prestazioni, oggi non abbiamo visto nè risultato, nè prestazione. Ambiente soft? Non c’è, i giocatori non vivono nella bambagia, sappiamo creare anche noi la giusta tensione. Non siamo inferiori all’anno scorso. Pierobon? È stato il migliore in campo, aldilà dell’episodio finale.

Marino (all. Vicenza): C’era secondo me il primo rigore, che però non è stato dato, abbiamo meritato la vittoria anche se il gol è arrivato all’ultimo ma credo non ci sia nulla da recriminare. Viviamo alla giornata, dobbiamo trarre il meglio da ogni partita. Abbiamo la mentalità di chi non ha nulla da perdere. Di Gennaro? Ha voluto provare questo ruolo nuovo, gioca basso ed è bravo anche nell’interdizione. Chi temo davanti? Ci sono squadre attrezzate, dobbiamo solo pensare a noi stesso e mantenere questa regolarità di risultati.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy