Stasera il Cenacolo premia Pierobon alla presenza di Abodi, Toldo e Tommasi

Stasera il Cenacolo premia Pierobon alla presenza di Abodi, Toldo e Tommasi

Commenta per primo!

Il “Cenacolo”, club di cultura sportiva presieduto da Sergio Melai e sorto a Padova nel 1988, “con l’intento di promuovere lo sviluppo dello sport a tutti i livelli, educativo ed agonistico, stimolando relazioni virtuose con il mondo dell’imprenditoria locale, organizzando occasioni di approfondimento, premiando atleti e dirigenti meritevoli”, consegna stasera il Premio Sportività, intitolato al fondatore del sodalizio Lionello Forin, al portiere del Cittadella Andrea Pierobon, nato sotto le Mura il 19 luglio 1969 e oggi il più anziano calciatore i in attività tra serie A, B e Lega Pro. La serata di gala, che inizierà alle 20, si svolgerà al ristorante “La Montecchia” di Selvazzano, di fronte ai campi da golf dell’omonimo circolo, e vedrà la presenza di personaggi illustri, ad iniziare dallo stato maggiore del Cittadella (presidente Andrea Gabrielli, direttore generale Stefano Marchetti e allenatore Claudio Foscarini), per proseguire con il presidente della Lega di serie B, Andrea Abodi, e il numero uno dell’Assocalciatori Damiano Tommasi. In più, il portiere padovano per eccellenza, Francesco Toldo, estremo difensore dell’Inter e della Fiorentina, oltrechè della Nazionale. Portiere di riserva dei granata, giunti alla sesta stagione consecutiva tra i cadetti, Pierobon inizia la sua strepitosa carriera fra i pali nel campionato 1987/88, con la maglia del Citta, in Interregionale. Resta due anni e poi segue lo stesso percorso quando passa al Giorgione, ovvero due stagioni in Interregionale e la terza in C/2, disputando 100 gare. Poi comincia a girare l’Italia: Massese in C/1, Fidelis Andria in serie B, Treviso in C/2 e Venezia nuovamente in B. Nel 1997 diventa il numero uno della Spal in C/2 e a Ferrara si toglie delle gran belle soddisfazioni, a partire dalla promozione in C/1 al primo anno. Rimane nel club biancoazzurro per altri sette campionati consecutivi in C/1. L’estate 2005 segnerà il ritorno a Cittadella, con tutto ciò che ne è conseguito: 2007/08 la promozione in serie B, poi i playoff per la serie A, alcune salvezze rocambolesche, compresa l’ultima, nel maggio scorso, nella sfida decisiva con l’Ascoli, vinta all’ultimo minuto. Oggi è il più longevo di tutti: ha battuto sia Ballotta che Zoff, guarda caso altri due portieri, e a 44 anni e quasi 4 mesi non ha alcuna intenzione di smettere. Nel corso della serata ci sarà spazio per il club “I Biancoscoppiati”, legato al Padova, il cui modo di tifare è in linea – secondo il “Cenacolo” – proprio con il concetto di “sportività” tanto caro a Forin. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy