Tegola sui granata: sospetto stiramento per Sgrigna

Tegola sui granata: sospetto stiramento per Sgrigna

Commenta per primo!

Il Cittadella volerà venerdì a Trapani senza Alessandro Sgrigna e, con ogni probabilità, anche Andrea Schenetti. Il giorno successivo alla splendida e convincente vittoria casalinga sull’Avellino ha il sapore amaro per i granata. Claudio Foscarini è costretto a rinunciare al suo elemento di spicco, che nei primi 180’ di campionato ha dimostrato di poter fare la differenza. Purtroppo è stato fatale a Sgrigna lo scatto in contropiede al 9’ della ripresa. L’attaccante ha accusato un fastidio al flessore della gamba destra poco prima di entrare in area, tanto che alla fine non è riuscito ad essere lucido nella conclusione una volta trovatosi solo davanti al portiere Gomis. Sgrigna si è sottoposto ad un’ecografia subito dopo la partita, ecografia che non ha fatto chiarezza. Oggi, alle 13, in ospedale a Cittadella effettuerà dal radiologo Rettore una seconda ecografia di controllo. «Le lesioni possono essere valutate con precisione solamente a 48 ore di distanza dall’infortunio», spiega il medico sociale granata Ilario Candido. «Potrebbe trattarsi di una contrattura o di una piccola lesione al flessore destro». Nel primo caso i tempi di recupero si aggirano tra i 7 e i 10 giorni. In caso di stiramento, invece, Sgrigna non potrà tornare in campo prima di tre settimane. Foscarini attende con ansia, anche perché sabato ha perso, nella rifinitura prima della gara, pure l’esterno alto Schenetti. Difficilmente l’ex Como potrà essere in campo a Trapani. «Ha un’infiammazione al tendine rotuleo del ginocchio destro», chiarisce sempre il dott. Candido. «Dopo il controllo svoltosi nella tarda serata di ieri, oggi potremo avere un quadro più preciso sulle sue condizioni. Valuteremo i tempi di recupero, ma per sabato è probabile debba rimanere fermo». Allarme fortunatamente rientrato, invece, per Nicola Donazzan. Il terzino sinistro, arrivato dal Mantova, è rimasto in tribuna domenica per un fastidio al ginocchio sinistro. «È una semplice contusione», puntualizza il medico sociale. «Già alla ripresa degli allenamenti fissata per oggi dovrebbe rientrare in gruppo. A Trapani ci sarà». È quindi emergenza in attacco per Foscarini, che dovrà modificare la squadra. Nel 4-4-2 che tante indicazioni positive ha dato in questa prima fase di stagione dovrebbe essere confermata la coppia offensiva Gerardi-Coralli, che bene si è comportata contro gli irpini. A centrocampo sarà Lora a rilevare Sgrigna sull’out di sinistra, mentre su quello di destra sarà quasi certamente riconfermato Minesso. Pochi dubbi negli altri reparti, dove Foscarini ha solo certezze. Benedetti e Rigoni sono una garanzia in mezzo al campo e lo stesso vale per i quattro di difesa (Cappelletti, Scaglia, Pellizzer e Barreca) e per il portiere Valentini. Il grande avvio (4 punti in 2 partite) dei granata è dovuto anche ad un undici di partenza già consolidato. Allenamenti. Il programma settimanale prevede una doppia seduta per domani, oggi e giovedì solo allenamento pomeridiano e venerdì, alle 10.30, la rifinitura. Nel pomeriggio la partenza per la Sicilia. Il Trapani sarà privo di Terlizzi, che ieri è stato squalificato dal giudice sportivo per 5 giornate. Abbonamenti. Prosegue la campagna per la sottoscrizione delle tessere, che si chiuderà il 19 settembre. Fino a domenica gli abbonati erano 1.446

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy