Vigilia Pescara-Cittadella, Foscarini: “Sgrigna non è un caso. Pescara? Temo Pasquato e Melchiorri”

Vigilia Pescara-Cittadella, Foscarini: “Sgrigna non è un caso. Pescara? Temo Pasquato e Melchiorri”

Commenta per primo!

Vigilia di Pescara-Cittadella, parla Claudio Foscarini poco prima della partenza per l’Abruzzo. La squadra oggi non si è allenata, svolgerà solo una breve sgambata di rifinitura domattina a Pescara: “L’avversario come sempre lo guardo poco, mi interessa lo stato di salute della mia squadra, ci può stare che parti una coppia di difensori (Pellizzer è squalificato) piuttosto che un’altra. I titolari non devono sentirsi troppo fiduciosi e dare per scontato tutto, serve come dico sempre sana competiuzione. Nuovi acquisti? Stanno dando un grosso contributo soprattutto sulle fasce, ma è cambiata la mentalità. Ho convocato 21 giocatori e per la prima volta dovrò lasciare un uomo in tribuna”. Su Sgrigna: “Il caso esiste solo per voi giornalisti, i malumori ci possono stare, ma bisogna essere pronti sia dall’inizio sia se si è chiamati a partita in corso. Le scelte talvolta le spiego altre volte no”. A proposito di attacco: “Stanco ha perso due allenamenti, oggi è tornato e adesso dovrò valutare perché ha avuto una settimana particolare”. Sul Pescara: “Ha fatto bene specie nella prima parte, ha trovato una quadratura importante e ha una sua fisionomia. Pasquato e Melchiorri sono un’ottima coppia di attacco e sul mercato hanno operato bene”. Guarda il video:

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy