A Cestaro piaceva anche Maran, mai contattato invece Mandorlini

A Cestaro piaceva anche Maran, mai contattato invece Mandorlini

Marcello Cestaro spiega la scelta di Pea, confermando che non era l’unica alternativa: “Avevo anche altri nomi, quelli che avete riportato un po’ tutti – le parole del Cavaliere riportate dal Mattino – Maran ad esempio, mi piaceva molto, ma ha richieste da qualche altra parte (alla fine ha firmato con il Catania, ndr). Mandorlini? Nella maniera più assoluta no. L’amicizia e la stima sono una cosa, ma i comportamenti un’altra. E Andrea era stato… birichino con noi in passato”. Su Pea: “Mi sembra una brava persona, un ragazzo che ragiona, non fa voli strani (riferimento non solo a Dal Canto, ma pure a Calori, ndr). Ha idee chiare, mi è parso sicuro di sè. Ha esposto il suo modello di lavoro, mi ha anche detto che non parla molto con i ragazzi ma preferisce responsabilizzarli da subito e poi li valuta con attenzione”. Cestaro durante la stagione ha apprezzato in modo particolare la super-difesa del Sassuolo: “Il mio motto è ‘Primo, non prenderle’. E con tutti quei gol che avevamo subito… Gioca con il 3-5-2, un modulo che magari non ha entusiasmato molto, ma guardate dov’è arrivato… E che gran retroguardia aveva!”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy