Baraldi: “Play-off, ci siamo anche noi. Decisive le ultime dieci partite”

Baraldi: “Play-off, ci siamo anche noi. Decisive le ultime dieci partite”

Commenta per primo!

Luca Baraldi commenta sulle pagine del Gazzettino il pareggio di sabato contro il Livorno: “Ho visto in campo una squadra adeguata agli obiettivi che ci siamo prefissati – le sue prime parole – e credo che quella di sabato sia stata la migliore prestazione stagionale del Padova per le individualità, le occasioni costruite e per espressione di gioco collettivo. Notare che il nostro portiere sia rimasto unanimamente senza voto, contro una squadra che ha conquistato quasi 50 punti e con un attacco fortissimo, è motivo di orgoglio. Davanti abbiamo avuto tante occasioni che non siamo riusciti a sfruttare un po’ per sfortuna e un po’ per bravura del loro estremo difensore. Quella porta sembrava stregata: capita, anche se i tre punti sarebbero stati il giusto bottino per quanto si è fatto”. Babacar non al top, Bonazzoli fermo per un problema muscolare legato al lungo stop. Potrebbe pagare il Padova il fatto di non avere un terminale offensivo di pronto uso? “Chi ha giocato lo ha fatto bene e i nostri attaccanti hanno tirato e centrato la porta. Quanto a Bonazzoli, si tratta di una piccola cosa che gli fa saltare una o due partite, ma si sta preparando da tre mesi”. Capitolo classifica e prospettiva play off: “Tradizionalmente si decide tutto nelle ultime dieci partite, per cui i mesi decisivi saranno marzo e aprile. Ai tempi di Modena eravamo quint’ultimi e nel finale siamo finiti al quinto posto disputando i play off. Quello che conta, al di là del risultato, è che si siano visti dei valori. Ci siamo anche noi”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy