Barsotti: “Fischi a Mbakogu insopportabili”

Barsotti: “Fischi a Mbakogu insopportabili”

Il commento del giornalista de Il Mattino sullo sgradevole episodio che ha coinvolto il giocatore di colore della Juve Stabia

Commenta per primo!

Se c’è una cosa che mi fa incazzare è sentire fischiare un avversario soltanto perchè ha fatto un bel gol. E ancor di più se questo avversario è nero. Ma ancora, ancora di più, è insopportabile che venga fischiato un nostro ragazzo, perchè Jerry Mbakogu, anni 19, è di proprietà del Padova calcio. Il presidente Cestaro, in sala stampa, era rattristato: «Che senso ha fischiare un ragazzo nostro, ci arriverà anche la multa per questa sciocchezza. E poi sapete una cosa? Vediamo di riportarcelo a casa alla fine dell’anno questo talento». Jerry Mbakogu in sala stampa tiene lo sguardo verso il pavimento, parla con un filo di voce e pesando le parole, mostra quelle treccine particolari, che fanno a pugni con un fisico forte, un petto ampio, una struttura muscolare potente. Addosso ha un maglione di lana intrecciata con tre bottoni. «Non lo so se un giorno torno a Padova», ha detto candidamente, sinceramente, senza finti sorrisi. «Vediamo. Io però a Castellammare sto bene, loro mi vogliono bene e mi danno tanta fiducia, io ci tenevo a giocare bene all’Euganeo, ho ancora tanti amici qui. Però ne ho tanti anche a Castellammare, lì sono come a casa…». Me lo confermerà più tardi il dg Gianluca Sottovia, che tra i tanti compiti ha pure quello di tenersi informato su come stanno i «suoi» ragazzi in giro per l’Italia. E Jerry in Campania sta esplodendo, ha un allenatore che lo adora, e pure una fidanzata. Vi par poco? Sul piano squisitamente tecnico, qualcuno avrà anche pensato che un esterno sinistro come Jerry a questo Padova avrebbe fatto comodo: un giocatore di potenza, che vede la porta, che imprime ritmo e velocità al gioco. Qualcuno ancora può obiettare invece che Mbakogu è bene che stia alla Juve Stabia, dove può maturare ancora, magari esplodere, comunque diventare un valore economico di rilievo per la società biancoscudata. Intanto, per passare da un nigeriano all’altro, Mbakogu gioca e Osuji no. Le scelte del tecnico non si discutono, ma fa specie sentire dei cori in tribuna per il giovane centrocampista scuola Milan, nonostante finora non gli sia stato consentito di giocare se non solo pochi minuti. Boh.

Chiudo con una nota comica. La settimana scorsa in sala stampa l’inviato della Gazzetta dello Sport aveva chiesto a Dal Canto se per caso avesse mai pensato di far giocare Cutolo come mezzala. Dal Canto aveva detto no. Ieri un altro inviato della Gazzetta dello Sport ha chiesto a Dal Canto se per caso non abbia pensato di far giocare Cutolo ala sinistra, e non destra. Dal Canto ha detto no. Viene da chiedersi: ma perchè la Gazzetta vuole cambiare ruolo proprio a Cutolo?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy