Benedetti fa autocritica: “Preso un gol stupido”

Benedetti fa autocritica: “Preso un gol stupido”

Commenta per primo!

Queste le parole rilasciate oggi da Simone Benedetti a Bresseo:

“Il mister oggi ha preferito lasciarci liberi mentalmente per parlarci poi domani. Potevamo pareggiarla e forse anche vincerla viste le occasioni avute nel primo tempo. Abbiamo preso un gol stupido, ci siamo abbassati prima che battessero la punizione e da ciò è scaturita la mancata marcatura di Amenta e la rete di Thiam. È stata colpa di tutti, dovevamo fare meglio e l’abbiamo pagata a caro prezzo. La punizione dalla quale è scaturito il gol non c’era… La marcatura? Avevamo provato a uomo col Varese, mentre ieri ci regolavamo con l’uomo al nostro fianco. Non ho saltato un minuto con lui in panchina e devo sfruttare al meglio questa opportunità, grazie a lui riesco a dare continuità alle mie prestazioni e così a crescere, permettendo di esprimermi al meglio. Ieri abbiamo concesso soprattutto tiri dalla distanza, il che vuol dire che siamo stati più compatti, ma senza dubbio dobbiamo migliorare e lavorare sulle palle inattive. Ho sempre giocato con compagni diversi? Non è un problema, perché sono tutti esperti e dunque mi danno anche una mano preziosa. La sconfitta brucia, moralmente dobbiamo essere forti e pronti a ripartire. Noi diamo il massimo anche durante gli allenamenti, ma poi gli episodi in gara ci penalizzano. Con Cittadella e Lanciano poteva tranquillamente finire 0-0. Il prossimo avversario è lo Spezia; stanno iniziando ad ingranare, e quindi sarà una partita difficile. Hanno giocatori importanti e la società è molto ambiziosa, quindi sarà dura. Ebagua anche ieri ha fatto un gran gol, bisognerà marcarlo a dovere perché può fare la differenza, al pari di Sansovini peraltro. E io sono ex, quindi sarà una gara particolare”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy