Black-out Carpi-Padova, slitta la decisione della CGF

Black-out Carpi-Padova, slitta la decisione della CGF

Che la farsa sia infinita lo si era capito da tempo. Forse si aspetta la fine del campionato per dare vita a questa benedetta e, mai terminata, partita. Slitta ancora il verdetto di secondo grado sul blackout di Carpi-Padova (nella foto) dello scorso 31 agosto. Quasi impossibile che si arrivi al dibattimento entro la fine di questa settimana, visto che a ieri sera la società biancoscudata non aveva ricevuto alcuna comunicazione in merito dalla procura federale. Tutto rinviato, a questo punto, alla prossima settimana e non è detto che sia un male per il Padova visto che l’eventuale ripetizione della partita dovrebbe essere giocata, indicativamente, prima della ripresa del campionato prevista per venerdì 23 quando i biancoscudati inaugureranno il 2014 della serie B scendendo in campo nell’anticipo a Trapani. La Corte di giustizia federale dovrà quindi discutere sul ricorso del Padova convocando le due parti e non è nemmeno escluso che i legali di viale Rocco chiedano un’ulteriore perizia all’impianto di illuminazione dello stadio Braglia. Quel che filtra, tuttavia, dalle stanze dei bottoni, è un sensibile ottimismo sul fatto che il verdetto di primo grado (ovvero la prosecuzione della partita dal 27′ del primo tempo) possa essere ribaltato consegnando la vittoria a tavolino al Padova. Naturalmente di speranze opposte in casa Carpi dove i dirigenti sono convinti che la partita debba essere ripresa dal momento che si è spenta la luce nello stadio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy