Cacia: “Lo 0-3 a tavolino? Una pagliacciata, ci sentiamo presi per il culo”

Cacia: “Lo 0-3 a tavolino? Una pagliacciata, ci sentiamo presi per il culo”

Senza mezzi termini Daniele Cacia, bomber del Padova, sulla decisione del Giudice di assegnare la vittoria al Torino per 0-3 nella partita del black-out: “La notizia ha pesato molto sul nostro morale – ha detto l’attaccante da Bresseo, poco prima dell’allenamento – Quei tre punti li abbiamo presi regolarmente sul campo e ora fa male vedere la nostra classifica con tre punti in meno. Ci sentiamo presi per il culo, anche perché ci hanno pure fatto finire l’ultimo quarto d’ora. E poi siamo stati tenuti sulle spine per tre mesi e mezzo. Per me è una pagliacciata…”. Sul derby di lunedì a Vicenza (all’andata Cacia fu determinante): “Sono qui da 6-7 mesi e capisco bene l’importanza di questo derby per i tifosi. In campo però dobbiamo considerarla una partita come le altre, ultimamente loro stanno facendo tanta fatica, è un momento difficile ma non per questo noi che li affrontiamo dobbiamo abbassare la guardia”. Una battuta finale sugli applausi di venerdì all’Euganeo: “Non me li aspettavo. Puoi lavorare quanto vuoi e correre in lungo e in largo, ma per il tifoso rimarrai sempre e comunque un attaccante e vogliono il gol. Per questo motivo gli applausi dell’Euganeo mi hanno sorpreso. Sono in debito coi tifosi. Voglio fare di più e credo di poter giocare meglio di così”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy