CAOS BIGLIETTI

CAOS BIGLIETTI

“Buongiorno, dica”. “Un biglietto per Vicenza-Padova. Lo tagli sottile, grazie”. Istantanea paradossale della giornata vissuta ieri dai tifosi biancoscudati. Erano più di 50 in coda per un biglietto in Via Buonarroti, dov’è stato distribuito ad ogni tifoso il tagliandino con il numero per determinare l’ordine d’arrivo, proprio come dal salumiere. Code e disagi anche negli altri punti vendita cittadini. Nonostante tutto alla chiusura della prima giornata di vendita sono già 850 i biglietti bruciati dai biancoscudati per il derby di domani.

9:30 La giornata di passione inizia mezz’ora prima che venga dato il via libera alle prevendite con decine di tifosi fuori dalle tabaccherie.

10.00 Parte la vendita, i punti più gettonati sono alla Guizza e all’Arcella, anche perché a Piove Di Sacco s’inceppa la stampante e Cittadella è troppo lontana.

11.00 Si aspetta in fila protestando: “Vergognosi solo 2 punti vendita in città, ci vogliono davanti alla tv e non allo stadio”. Chi si spazientisce si sobbarca 60 km per andare a Cittadella, dove almeno non c’è coda.

12.00 Chi resiste aspetta fino a due ore e mezza per prendere il biglietto. Intanto si sparge la voce che la vendita sia attiva anche online. Infatti dal sito del Vicenza si possono prendere i biglietti pagando con carta di credito. Stampando ricevuta con relativo codice, ci si dovrà presentare sabato agli ingressi del settore ospiti del Menti dove gli stewart avranno la lista coi nominativi dei tifosi che hanno preso il biglietto online.

12.30 Alla Guizza finisce la carta dove stampare i biglietti. Quella nuova arriverà solo domani (oggi, ndr), forse nel pomeriggio, con un corriere. “È scandaloso, nella bassa non ci sono rivendite, sono arrivato da Este e adesso rimango a mani vuote” si sfoga un tifoso.

14.00 Arriva la notizia di un nuovo punto vendita a Ponte Corvo non segnalato nella lista fornita dal Padova e viene subito preso d’assalto dai tifosi ancora all’asciutto, anche perché rimane l’unico attivo in città. Alle 16 finisce la carta anche in Via Buonarroti, tra la rabbia dei tifosi in coda.

19.00 Si stampano gli ultimi biglietti, con la gente costretta ad aspettare quasi un’ora e la carta in via di esaurimento. La vendita online si blocca.

“Ci scusiamo- il commento del d.g. Sottovia- Purtroppo l’Osservatorio ha deciso tardi, costringendo ad aprire le prevendite solo giovedì. Pensavamo che i punti vendita Lottomatica garantissero un adeguato servizio ma non è stato così”. Rabbia anche per la mancata segnalazione di tutti i punti vendita. “Era compito del Vicenza indicarci tutti i rivenditori e purtroppo ci ha fornito una lista incompleta” spiega la società. Rimangono 450 tagliandi disponibili fino alle 19 di oggi. Sperando arrivi la carta e la vendita online si sblocchi.

Questi i punti vendita, tutte tabaccherie:

Clemente Andrea via Buonarroti 89 (049/8643127),

Ponzan Francesco via Conselvana Guizza 230 Padova (049/8801882),

Munari via Indipendenza 44 Cittadella (049/5970550),

Peraro Mara, via Facciolati 4, Padova (tel 049/8021247),

Orsenigo Fabio via Borgo Bassano 85, Cittadella (049/9400684),

Bar “Fortuna” Piove di Sacco, via Borgo Rossi, 79 (049/9700588).

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy