Cestaro risponde a Il Mattino: “Nessuna spaccatura interna”

Cestaro risponde a Il Mattino: “Nessuna spaccatura interna”

Il presidente Marcello Cestaro ha inviato una lettera a Il Mattino in risposta all’articolo di ieri di Stefano Edel sulle possibili novità in vista della prossima stagione. Ecco il testo della lettera, pubblicata dal quotidiano: “In un articolo pubblicato da Il Mattino di Padova (ieri ndr) sono riportate alcune considerazioni (alle quali avrei potuto argomentare semmai fossi stato contattato) decisamente fuori luogo il cui risultato è solo quello di turbare negativamente l’attuale momento di assoluta serenità e tranquillità del Calcio Padova. Si arriva persino a indagare il nostro modo di andare allo stadio quando tutti sanno che il sottoscritto da sempre staziona presso la cabina radio così come la vice-presidente Barbara Carron. Non credo, infatti, che qualcuno sia rimasto “sordo” al mio sonoro sostegno alla squadra. Mio figlio Lorenzo, Luca Baraldi e Walter Pulcini (quando presente) si posizionano, invece, nelle poltroncine disponibili senza preferenze. Rimango, quindi, sconcertato dal fatto che dalla geografia delle nostre ubicazioni si deduca una specie di lotta fra guelfi e ghibellini quando le persone citate e il vice-presidente Peghin si riuniscono periodicamente a Dueville (sede della Unicomm srl) e affrontano in piena armonia i temi all’ordine del giorno. Il rapporto è fra tutti più che mai consolidato così come con tutti gli azionisti e i membri del cda. Voglio però anche esprimere tutto il mio profondo disagio perché mai mi sarei aspettato di dover reagire a insinuazioni (anche sui numeri del bilancio) che nulla hanno a che fare con il mondo dello sport soprattutto in questo contesto in cui i tifosi ci sostengono in modo affezionato così come testimoniato da un recente incontro a Bresseo in totale sintonia nel quale è stata garantita la piena disponibilità a sostenere la squadra fino alla fine del torneo. Comunque e sempre Forza Padova. Cav. Marcello Cestaro”

Di seguito la risposta di Edel, autore dell’articolo preso in considerazione: “Prendiamo atto delle puntualizzazioni del presidente. Fermo restando che abbiamo fatto solo il nostro mestiere ipotizzando i possibili scenari futuri all’interno della società biancudata in considerazione della scadenza naturale del cda dopo l’approvazione del bilancio. Scadenza che giocoforza aprirà nuovi scenari”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy