Cittadella-Padova, le pagelle dei biancoscudati

Cittadella-Padova, le pagelle dei biancoscudati

Allenatore di calcio, opinionista sportivo, consulente calcistico

Commenta per primo!

Colombi 6: normale amministrazione, non deve fare grossi interventi perché, rigore a parte, quando gli avanti del Cittadella tirano o è fuori o è centrale

Santacroce 6,5: gioca una partita vigorosa e aggressiva sulla marcatura di chi passa dalle sue parti, talvolta prova anche a portar su qualche palla. Peccato per l’ingenuità su Coralli che costa il rigore e la sconfitta

Benedetti 6,5: non è un fulmine in velocità, e qualche volta patisce le ripartenze del Cittadella nel secondo tempo, ma è attento nelle posizioni e bravo di testa. Efficace nelle chiusure da ultimo uomo quando ci mette anche l’intervento scomposto ma risolutore.

Perna 5,5: dalla sua parte nascono i pericoli peggiori e tutte le azioni più pericolose del Cittadella, forse complice anche la non buona giornata del compagno di reparto Laczko

Ceccarelli 5,5: anche se presidia sufficientemente la sua zona non riesce mai a dare incisività alla manovra offensiva sulla destra, troppo poco

(Osuji dal 73’) s.v. : viene inserito più che altro a sostegno di un Padova sbilanciatissimo, ma è troppo poco per esprimere un giudizio

Cuffa 6,5: lotta e corre per 90 minuti e forse è l’ultimo a mollare. Come sempre pericoloso quando avanza nel cuore dell’area per colpire di testa (in un occasione prende anche il palo) ma oggi non riesce a dare quel di più

Musacci 5: nel 3-5-2 non è facile giocare in quella posizione e il suo buon piede perde l’efficacia che potrebbe avere più su. Ma in attesa di Iori cerca di fare del suo meglio

(Diakite dal 73) 6: lotta e svaria e le ‘prende’ ma oggi non riesce quasi mai a girarsi e a puntare la porta

Modesto 6: posizione leggermente modificata per lui al rientro, gestisce bene la palla e cerca di proporsi oltre il centrocampo, impreciso in due occasioni che potevano finir male

Laczko 4,5: si può credere che sia una giornata no per quello che avevamo visto fin d’ora, è il primo a rimetterci quando Mutti decide il cambio di modulo

(Ciano dal 46’) 5,5: entra con buon spirito, mette cross in area e prova anche un paio di conclusioni, ma poca incisività rispetto alla partita scorsa

Pasquato 6: forse troppo nervoso, lotta e va alla ricerca di palloni su tutto il fonte offensivo, ma non riesce quasi mai a cambiare passo e a trovare un guizzo vincente

Melchiorri 6,5: cerca di tener su palla e di spostare il baricentro in avanti, ma oggi molte volte mi è parso troppo isolato

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy