Corteo tifosi, ora la palla passa a sindaco e opposizione

Corteo tifosi, ora la palla passa a sindaco e opposizione

Il corteo organizzato sabato dai tifosi biancoscudati è andato ben oltre le migliori aspettative, ma adesso sarà necessario un periodo d’attesa. Le oltre 2.000 persone, solo una parte delle quali ultras, che hanno manifestato per chiedere un futuro migliore per il Calcio Padova, rappresentano lo “zoccolo duro” di un tifo che mai prima d’ora era parso così compatto e che ha voglia di trasmettere questa passione anche ad una larga fetta di cittadini finora poco interessati alle vicende calcistiche del Biancoscudo. «La risposta che volevamo c’è stata, adesso la palla passerà al futuro sindaco e alla futura opposizione», il commento di Andrea Danieletto, uno dei portavoce della Tribuna Fattori. «Voglio ringraziare tutti i tifosi, l’Aicb e l’intera città di Padova, che ha visto come abbiamo manifestato con educazione e senza creare problemi a nessuno. Questo dimostra che, quando Padova vuole, sa difendere la propria squadra di calcio». Un pensiero condiviso da tutti i tifosi che hanno partecipato al corteo dell’altra mattina. «È la riprova di quanto Penocchio in nove mesi sia riuscito ad unire tutti, non solo i tifosi, ma l’intera comunità padovana», sostiene un altro portavoce della curva, Andrea Castagnoli. «La vittoria più grande è aver visto bambini e famiglie insieme. C’era una marea di gente, un bel corteo pacifico. Era da tanto che non si assisteva ad una manifestazione del genere a Padova». La vittoria della squadra di Serena contro il Pescara, e le contemporanee sconfitte delle rivali, hanno però paradossalmente scombussolato i piani futuri di tifosi, società e possibili acquirenti. Non quelli dei politici, visto che il discorso tornerà d’attualità a livello istituzionale soltanto una volta eletto il nuovo sindaco, con ogni probabilità dopo il ballottaggio dell’8 giugno. Per il momento i tifosi devono ancora pianificare le prossime mosse da mettere in campo, aspettando di conoscere il destino di una squadra che, in caso di miracolosa salvezza, avrebbe sicuramente un appeal diverso nei confronti di possibili acquirenti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy