De Poli, scouting in Danimarca alla ricerca di nuovi Thomassen

De Poli, scouting in Danimarca alla ricerca di nuovi Thomassen

Dopo i viaggi di lavoro in Brasile e Paraguay, il direttore sportivo Fabrizio De Poli è in missione in Danimarca per visionare giocatori che potrebbero rientrare nei piani tecnici in vista dell’allestimento della rosa biancoscudata 2015-2016. Una due giorni in terra scandinava (oggi è fissato il rientro) nella quale De Poli ha visto tre partite: due delle selezioni giovanili del Nordsjælland e del Midtjylland (ragazzi classe 1996, 1997 e 1998), e ieri sera ha assistito al match di serie A che ha visto impegnato proprio il Midtjylland, squadra della città di Herning, nella sfida casalinga con il Randers. Del Midtjylland fa parte anche Marino Santi (capo dello scouting che ha portato la squadra esordienti danese al recente torneo di Abano), padovano esperto di calcio scandinavo che vive da alcuni anni in Danimarca e che ha fatto parte in passato anche dello staff tecnico del Nordsjælland, senza dimenticare che ha iniziato la sua carriera come osservatore per la Juventus: proprio lui ha organizzato il viaggio di lavoro a De Poli. «Sono venuto a vedere se ci sono giocatori che possono fare al caso nostro – spiega il diesse biancoscudato al telefono – e ho visto qualcosa d’interessante. Ho visionato solo giocatori giovani? No, mi è servito per fare una panoramica generale e per capire quali possibilità ci sono». Ecco dunque la possibilità che Thomassen, se sarà confermato, potrebbe non essere l’unico danese in rosa nel prossimo campionato. E anche se l’entourage del Padova ha ribadito più volte che le operazioni relative ai giocatori (conferme e nuovi acquisti) partiranno solo una volta conclusa l’attuale stagione, ciò non toglie che De Poli abbia già iniziato a sondare il terreno. Tra l’altro, questa settimana il direttore sportivo sarà chiamato ad affrontare anche il discorso relativo alle posizioni del vice allenatore Rino Lavezzini, del preparatore dei portieri Adriano Zancopè e del preparatore atletico Alan Marin che sono gli uomini di fiducia di Carmine Parlato, fresco di rinnovo (contratto biennale). «Ne parlerò con l’allenatore quando rientro a Padova», sottolinea De Poli. Tutto comunque fa pensare che si andrà quasi certamente verso la conferma in blocco dello staff tecnico che ha portato la squadra biancoscudata in Lega Pro. Al riguardo dice qualcosa di più l’amministratore delegato Roberto Bonetto: «Parlato vuole lavorare con il suo staff, che è di nostro gradimento. È una questione che seguirà De Poli, e nei prossimi giorni incontreremo i diretti interessati e definiremo le loro situazioni».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy