De Rose e Nocchi sono già  a Padova

De Rose e Nocchi sono già  a Padova

Da Il Mattino di oggi:

Quando si parla di calciomercato, spesso lo si sente dire: «Fino alle firme tutto può accadere». Niente di più vero, il ribaltone è sempre dietro l’angolo. Ma veder giungere in città due dei probabili colpi di mercato del Padova, significa che, al netto delle dichiarazioni di rito, il nero su bianco è davvero imminente. Nuovi arrivati. Sono le 17 di ieri quando all’hotel Bristol Buja di Abano Terme fanno capolino Timothy Nocchi e Francesco De Rose. L’uno, il giovane portiere di proprietà della Juventus, giunge in auto: jeans, bomber nero e sciarpa verde militare, con i commessi nella hall comincia a sciorinare la tipica parlata toscana. De Rose giunge pochi minuti dopo su un’auto della società, dopo essere appena atterrato da Reggio Calabria: pantaloni grigi della tuta, cappellino all’americana degli Yankees e giacca di pelle, scende e si fionda in camera. Pochi minuti di relax dal viaggio, quindi i due si dirigono in viale Rocco, per fare per la prima volta conoscenza diretta della dirigenza. Cosa accadrà. «Per lo scambio Nocchi-Colombi, così come per l’arrivo di Riccardo Improta, contiamo di chiudere entro il weekend», aveva detto a Bresseo il nuovo diesse, Marco Valentini, non più di mezz’ora prima dell’arrivo ad Abano dei due. «Per quel che riguarda De Rose, invece, ci vorrà forse un po’ più di tempo, perché si tratta di uno scambio di giocatori e bisogna mettere d’accordo le due società e i due procuratori». Armando Perna, proposto alla Reggina proprio in cambio di De Rose, per il momento nicchia di fronte alla possibilità di trasferirsi sullo Stretto. Ma alla luce dei fatti, è evidente che la firma del centrocampista cosentino sia quasi una formalità. I due staranno in albergo sino a che non giungeranno gli annunci ufficiali, ed è probabile che a breve (forse già stasera?) anche Improta si aggreghi in attesa delle firme. Il caso Raimondi. Per due giocatori che arrivano, ce n’è uno che se ne va. Andrea Raimondi ieri pomeriggio ha salutato i compagni a Bresseo, e questa mattina volerà a Trapani, dove è atteso per le firme e il primo allenamento con la sua nuova squadra. Rimane il mistero, tuttavia, sulla formula del trasferimento. Al momento Raimondi non ha più alcun vincolo col Padova, e dalla Sicilia, così come confermato dalla famiglia del giocatore, giurano che il Trapani lo acquisirà a titolo definitivo facendogli firmare un contratto di un anno e mezzo. Diversa, invece, la versione data ieri da Marco Valentini: «Per lui è pronto un nuovo contratto con il Padova sino al 2015: al Trapani sarà girato in prestito, ma il suo cartellino rimarrà nostro». 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy