DIARIO DA MALLES (18 luglio): Parla Manuel Iori. Doppia seduta per i biancoscudati… e un nuovo medico

DIARIO DA MALLES (18 luglio): Parla Manuel Iori. Doppia seduta per i biancoscudati… e un nuovo medico

Secondo giorno a Malles, i ritmi e i carichi di lavoro sono già aumentati: doppia seduta, lavoro atletico la mattina, lavoro con il pallone nel pomeriggio. Manuel Iori ha lavorato a parte e nel pomeriggio ha parlato in conferenza stampa. “Cercheremo di dare tutti il nostro contributo quest’anno – ha detto Iori – Penocchio? Ci ha parlato prima della partenza e l’abbiamo conosciuto, è stato un approccio. Che tipo di allenatore è Marcolin? E’ poco che lavoriamo insieme, c’è da lavorare tanto e da ascoltare, qui abbiamo la possibilità di fare gruppo”. Sulla serie B: “Penso che il Palermo abbia rinforzato la sua rosa, il Pescara, la Ternana e il Cesena, sono le squadre che hanno agito meglio sul mercato e che arriveranno con il vantaggio di partire gia con la rosa quasi al completo”. Sul salary cap: “La salary cup secondo me è sbagliata, ma non perchè i giocatori guadagnino meno, ma secondo me è più giusto che il tetto salariale dipenda dal budget che si danno alle società e che sia la società a decidere quale tetto mettere, così si avvantaggiano le società che contengono i costi, qualche giocatore in meno in B di qualità sicuramente ci sarà, alcuni preferiranno rimanere fuorirosa in Serie A, qualche squadra poi a gennaio sarà costretta a prenderli e si rinunceranno ai contributi. I giocatori che guadagnano sopra la media potrebbero decidere di non scendere di categoria. E’ un modo di valorizzare i giovani, ma un giovane forte gioca comunque, si abbassa la qualità”.

Presente a Malles un nuovo medico sociale, che potrebbe (condizionale d’obbligo) prendere il posto di Patrizio Sarto. La decisione sarà definita nei prossimi giorni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy