El Shaarawy invitato in Lega come “attaccante del futuro”

El Shaarawy invitato in Lega come “attaccante del futuro”

Invitato dalla Lega di Serie B come “Attaccante del Futuro” (alla presenza di Francesco Tavano, “Attaccante del Presente”, e di Stefan Schwoch, stella cadetta offensiva del passato) in occasione della presentazione del calendario 2010/11, il nuovo innesto del Padova Stephan El Shaarawy (17), di proprietà del Genoa, è così elogiato dal procuratore Roberto La Florio: «Non mi aspettavo che riuscisse a conseguire questo ambìto invito, ma effettivamente il gol decisivo che ha dato al Genoa il titolo Primavera ha giustamente inciso. Quando parliamo di El Shaarawy parliamo di un prospetto interessantissimo, che si affaccia per la prima volta a un campionato importante come quello di B».

Che campionato sarà per lui?

«Si vedrà fin quasi dall’inizio; ci sarà bisogno di un minimo di tempo per adattarsi al nuovo contesto, e poi il resto andrà da sé. La serie B è un campionato difficile, non sarà semplice mettersi in mostra come ha fatto in Primavera, ma Genoa e Padova ci contano molto. Spero avrà lo spazio necessario per esprimersi al meglio».

Perché secondo lei è stato definito “attaccante del futuro”?

«Si tratta di un giocatore duttile, che può giocare dietro le punte partendo da sinistra, per poi tagliare al centro e concludere con il destro; inoltre è capace di mettere la palla a terra in qualunque condizione. Ma è pur sempre un giovanissimo, il cui carattere si deve ancora formare; questo potrebbe essere questo il problema di fronte alle prime difficioltà date dalla categoria».

Il Genoa comunque non se ne è voluto privare…

«Esatto, è andato in prestito con diritto di riscatto, ma il Genoa ha voluto mantenere il controriscatto: non lo vuole perdere, finora ci ha puntato molto. I rossoblù stanno operando molto bene con i giovani: hanno vinto il campionato Primavera e sistemato sette elementi in b per fare esperienza».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy