El Shaarawy non abbassa la cresta: “Non la taglio neanche per Berlusconi”

El Shaarawy non abbassa la cresta: “Non la taglio neanche per Berlusconi”

Il rischio c’è, visti i precedenti. Successe a Ronaldo e a Allegri: il presidente del Milan Berlusconi suggerì (si fa per dire) a entrambi di tagliare i capelli corti. E’ per questo motivo che la vistosa cresta di El Shaarawy, neo acquisto milanista, potrebbe avere le ore contate. Il “Piccolo Faraone” però mette subito le cose in chiaro: “Non credo che Berlusconi mi chiederà di tagliarla ma nel caso… la cresta non si tocca” ha spiegato al Corriere della Sera. El Shaarawy nell’intervista ha confermato inoltre di voler conservare il numero di maglia che ha portato tanto bene a Padova, il 92. La concorrenza in rossonero? “Uno stimolo per far meglio, non sarà semplice trovare spazio ma nessuna paura”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy