EMPOLI-PADOVA 4-0, LE PAGELLE

EMPOLI-PADOVA 4-0, LE PAGELLE

Cano 6: non ha responsabilità specifiche in nessuno dei 4 gol, si oppone con decisione a D’Amico nel primo tempo

Petrassi 4,5: Primo giallo per il solito intervento fuori tempo, secondo per un intervento da macellaio su Fabbrini. Si propone con alcuni cross, in fase difensiva però mostra tutti i suoi limiti. Non capiamo come il Padova in B possa permettersi di far giocare uno come lui.

Cesar 5: Nell’azione del secondo gol dell’Empoli, Coralli lo aggira come un pivellino. Arranca e alla fine si fa travolgere dalle furie celesti

Faisca 4,5: Coralli penetra centralmente come un coltello nel burro. E’ imbarazzante la facilità con cui lui ed Eder lo superano.

Trevisan 4: Si sostituisce a Cano nel finale, senza alcun motivo (l’Empoli vinceva già 2-0!). Per il resto prestazione mediocre da terzino, che non è. Esce dal campo insultanto un compagno che giustamente lo aveva ripreso.

Morosini 5: Sparisce nel nulla più totale della squadra, si conta un solo passaggio a buon fine. Un po’ troppo nervoso nel complesso.

Bovo 5: Carente anche dal punto di vista agonistico, lascia che la barca affondi senza lottare.

Cuffa 6: Si guadagna il rigore (nettissimo) ed è l’unico che cerca di impostare il gioco. Onestamente, non ci è chiara la sostituzione con Jidayi

Rabito 5: Non riesce a trovare spazi, complice anche una difesa dell’Empoli quasi perfetta. Si allarga spesso sulla destra cercando il cross, ma non incide. Sabatini lo sostituisce con Di Nardo

Soncin 4: Ormai è come sparare sulla Croce Rossa, in 53′ minuti conclude (male) solo una volta. Calcia malissimo il rigore. Altro che cobra andrebbe soprannominato ghost

Vantaggiato 5: Le uniche conclusioni degne di note del Padova portano la sua firma, la potente punizione deviata in angolo e il tiro al volo su assist di Rabito. Nel secondo tempo però scompare e colleziona un’altra insufficienza. Sta cercando in tutti i modi di entrare nella classifica dei bidoni del Centenario.

Jidayi sv

Di Nardo 5: Non era difficile fare meglio di Soncin. Totò però non risulta mai pericoloso nei minuti che sta in campo

Bonaventura 5,5: Entra per dare vivacità al centrocampo, qualcosa di buono combina e a questo punto forse meriterebbe più spazio.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy