Fumogeni e tensione a fine partita, Penocchio esce con la Digos

Fumogeni e tensione a fine partita, Penocchio esce con la Digos

Inevitabile la contestazione dopo l’ennesima debacle. Gli ultras abbandonano la tribuna Fattori verso il 30esimo minuto della ripresa, per portarsi a ridosso del cancello numero sei, dove è parcheggiato il pullman della squadra. Sono circa trecento, c’è chi prova a superare le barriere, ma il risultato è solo un forte frastuono. Vengono accese due torce (nessuna bomba carta) e lanciate contro il mezzo. La situazione torna alla normalità circa un’ora e mezza dopo il fischio finale quando anche il presidente Diego Penocchio, Andrea e Marco Valentini vengono scortati fuori dallo stadio dalla Digos. C’è chi racconta di momenti di grande paura: “C’erano diversi bambini, i figli di alcuni giocatori come Musacci, Pasquato e Vantaggiato – spiega una persona presente al momento dei fatti accanto al pullman, la quale preferisce rimanere anonima – erano letteralmente terrorizzati dal rumore di quella grata che sembrava dover cedere”. Un episodio indicativo del caos che regna in società: con la squadra pronta per partire sul pullman un cronista chiede a gran voce che almeno il capitano si presenti in sala stampa. Il presidente Penocchio costringe Cuffa a scendere dal pullman e presentarsi in sala stampa.

Sulla nostra pagina facebook (clicca qui) on-line il video del momento in cui Penocchio abbandona la tribuna stampa urlando contro alcuni tifosi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy