Gabrielli su Ardemagni: “Scelta particolare, ma sono contento per lui”

Gabrielli su Ardemagni: “Scelta particolare, ma sono contento per lui”

Commenta per primo!

Abbiamo sentito il presidente del Cittadella Andrea Gabrielli, a proposito del clamoroso passaggo di Ardemagni al Padova.

Presidente, in queste ore non si sente un po’ come Moratti quando ha saputo di Ibrahimovic al Milan?

Ma no, tra Padova e Cittadella c’è una rivalità molto meno accentuata, è più un sano campanilismo. Il rapporto tra le due piazze è buono e non lo considero un dispetto l’ingaggio di Ardemagni. Non c’è nessun astio nei confronti di Padova. Certo, quella di Matteo è stata una scelta particolare, ma credo abbia considerato l’opportunità che si è presentata e l’abbia voluta cogliere al volo. Fa parte delle regole del gioco, io sono contento per lui. Anzi, visto che è tornato qui vicino verrò a salutarlo in occasione di una delle prossime partite del Padova.

Crede che a Padova possa tornare il bomber dell’anno scorso?

Troverà lo spazio adeguato, quello che non aveva all’Atalanta. Se si trova al centro dell’attenzione può fare grandi cose.

Ma voi avevate davvero pensato di riportarlo a Cittadella?

Mai messo in conto. Ardemagni dopo che è stato acquistato dall’Atalanta è diventato un giocatore di fascia alta per la categoria. In questo momento è più adatto a una realtà come Padova piuttosto che alla nostra, noi puntiamo su altri giocatori.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy