Il Mattino: tutto in mano a Penocchio, aumentano i rischi

Il Mattino: tutto in mano a Penocchio, aumentano i rischi

Da Il Mattino di oggi:

Che cosa ci saremmo aspettati di diverso da Diego Penocchio ieri rispetto a quanto dichiarato davanti a taccuini e telecamere? Nulla. Si è abbottonato sino al collo per non farsi travolgere dagli eventi, ovverosia il malumore ben radicato all’interno della squadra – frastagliata nei soliti 3-4 gruppetti figli di un “mercato” estivo condotto in modo disastroso – che lo ha spinto ad alzare lo scudo per tutelare sia i Valentini che Bortolo Mutti, finito sulla graticola per metodi di lavoro giudicati superati dai giocatori e per il continuo rimescolamento di ruoli e moduli. Purtroppo per lui è stata una difesa poco convincente, sconfinata addirittura nell’ironia gratuita nei confronti di un paio di nostri colleghi, quando invece di ironico, in questo quadro che più nero di così non si può, non c’è proprio niente da evidenziare. Come scrivevamo qualche giorno fa, i “nodi” sono venuti al pettine e, ora che l’imprenditore è proprietario al 100% del Padova, i rischi aumentano in modo esponenziale: rischi di non mantenere le promesse («Ci salveremo di sicuro» le sue parole ribadite più volte), rischi di perdere definitivamente quella credibilità che pure molti tifosi gli avevano concesso al momento del suo arrivo, rischi di ritrovarsi presto a fare i conti con una realtà di classifica deprimente nell’ottica del traguardo salvezza. Ci sta che, di fronte agli “spifferi”, diventati con il passare dei giorni autentiche raffiche di vento gelido, usciti dallo spogliatoio si faccia muro per evitare di scivolare nell’ingestibile – e allora, sì, sarebbe il patatrac – ma ciò che ha stonato, nelle dichiarazioni di ieri, è stato il solito giochino di addebitare a giornali, siti internet e tv le responsabilità del clima pesante che si registra “dentro” il Padova. E di rispondere con lo scontato silenzio-stampa. Nessun problema: ognuno fa il suo mestiere, noi continueremo ad esercitarlo come sempre, attenti a seguire passo dopo passo tutto ciò che si muove nel tormentato pianeta biancoscudato. In attesa della famosa chiarezza, invocata a lungo e sin qui puntualmente disattesa da questi signori

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy