Il Padova sfida subito il passato, Tesser e Perrone alla prima di campionato

Il Padova sfida subito il passato, Tesser e Perrone alla prima di campionato

Esclusiva Padova Sport

Il Padova contro il suo passato, subito alla prima giornata. All’Euganeo infatti arriverà il Novara guidato da Attilio Tesser e, come allenatore in seconda, da Carletto Perrone. Ricordi positivi (Perrone) che si mescolano a qualche ricordo un po’ meno felice per i tifosi biancoscudati (Tesser). Il 22 agosto sarà quindi già tempo di amarcord. Abbiamo sentito in esclusiva Carletto Perrone, che dalla prossima stagione dismetterà i panni di opinionista di Padova Sport per cominciare la nuova avventura al Novara, come secondo di Tesser.

Carlo, si comincia subito con una sfida particolare…

Il calendario non poteva essere più curioso, dovrò affrontare tre ex squadrfe nelle prime tre giornate: Padova, Triestina e Cittadella. E’ una bella partenza, soprattutto il debutto all’Euganeo. Farò un tifo sfegatato per il Padova in questo campionato, ma a partire dalla seconda giornata. Ci tengo molto a far bene, davanti a una platea particolare.

Che squadra è il Novara?

E’ rimasto il gruppo dell’anno scorso con un paio di innesti, Marianini dall’empoli, Scavone dall’Alto Adige, Morganella dal Palermo e qualche straniero interessante. Si punta sull’unità del gruppo della passata stagione, Attilio Tesser è riuscito a creare una squadra eccezionale, basta vedere i numeri. E la dirigenza ha pensato bene di non smantellare tutto, con l’obiettivo per questo primo anno di una tranquilla salvezza. A livello di gioco è squadra che punta molto sul collettivo, ma non posso sbilanciarmi ancora!

Qualche giocatore interessante?

In attacco abbiamo dei giocatori validi penso a Ventola, Bertani, Motta, Rubino, Gonzalez. Ho letto di Succi, ma non penso che arriverà qui a Novara. Penso che il mercato sia chiuso, solo se dovesse partire qualcuno la dirigenza tornerà ad acquistare.

Il Padova?

Già l’anno scorso dicevo che la rosa era competitiva e ancora non mi spiego cosa sia successo. Per adesso si sta muovendo bene, con giovani di qualità.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy